Carlo Gobbo (Hospitadella): "apro il mio centro per somministrare vaccini. E i dentisti sono un'opportunità da sfruttare"

Una opportunità importante da un certo che ha oltre trent'anni di storia

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 10/03/2021 in Salute e alimentazione da Jacopo Neri
Condividi su:
Jacopo Neri

Il mondo è nelle mani del Covid 19 da più di un anno: finalmente possiamo vaccinarci. Accantonando le polemiche, che non sono d'aiuto, ora è tempo di attuare più di una strategia, affinché possiamo uscire presto da questa pandemia.
 
Il direttore sanitario e fondatore di Hospitatella Medicina e Chirurgia estetica, il Dottor Carlo Gobbo è pronto a scendere in campo e dare un forte contributo alla campagna vaccinale.
 
In particolare, il Dottor Gobbo apre e mette a disposizione la sua struttura e tutto lo staff altamente qualificato, per accelerare il processo di vaccinazione.
 
In particolare, il dottor Carlo Gobbo ci tiene a specificare quanto sia delicata questa fase e l'inoculazione del vaccino e ponendo l'accento suquanto Hospitatella è idonea a contribuire in questa fase così importante per il nostro Paese.
 
Non solo, il dottor Carlo Gobbo accoglie in pieno e appoggia le parole Governatore della regione Veneto Luca Zaia, sottolineando quanto è importante in questo momento far aprire le porte a tutte le strutture sanitarie come la sua. Motivando: "A nome di tutti i direttori sanitari, lancio l'appello affinché possiamo poter partecipare alla campagna vaccinale. Aprendo le nostre strutture, i cittadini non devono fare file, come spesso accade presso i medici di base e, una volta inoculata la dose, lo staff segue il paziente nell'eventualità di qualsiasi reazione, mettendo a disposizione le opportune cure e macchinari diagnostici".

"Ricordo che i dentisti in Italia sono circa 50.000 e se solo metà aderissero all’iniziativa e si dotassero del frigorifero adeguato a questi vaccini e facessero solo 20 vaccinazione al giorno, ( circa 2 ore di tempo al giorno) si potrebbero fare mezzo milione di vaccinazione al giorno.   E con l’aiuto dei dentisti , sicuramente più competenti degli infermieri ospedalieri , tutto sarebbe risolto prima della fine della primavera. Hospitatella nei suoi trent'anni di esperienza è il fiore all'occhiello e si conferma ancora una volta, uno dei centri d'eccellenza della nostra Bell'Italia".

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password