I vantaggi dell'ortodonzia invisibile

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 26/02/2019 in Salute e alimentazione da Fabio Presti
Condividi su:
Fabio Presti
ortodonzia invisibile

Molti di noi, soprattutto in età ormai adulta, trascurano la propria salute dentale, per la quale sarebbe necessario ricorrere ad un apparecchio ortodontico, rinunciando quindi ad avere un sorriso più sano, probabilmente perché convinti del fatto che una simile soluzione ci creerebbe uno stato di imbarazzo e peggiorerebbe il nostro aspetto. Non bisogna però dimenticare che una dentatura adeguata non è importante soltanto da un punto di vista estetico, ma lo è ancor di più per il nostro benessere complessivo, perché una maleocclusione non ci consente una corretta masticazione, fonazione e deglutizione e, oltretutto, potrebbe essere la causa di cefalee frequenti, mal di schiena, di una maggiore predisposizione alle carie e così via.

Quindi, quando i denti non sono allineati come dovrebbero, l’unico rimedio è l’uso di un apparecchio ortodontico. Gli apparecchi tradizionali hanno gli attacchi in metallo e sono oltre modo evidenti, spesso possono causare delle piccole ferite e, affinchè sortiscano l’effetto dovuto, devono essere indossati per un bel po’ di tempo. Proprio questi sono i motivi per i quali molti adulti rinunciano a curare un’eventuale maleocclusione e, piuttosto che sfoggiare un sorriso di metallo, preferiscono avere dei denti non troppo dritti.

Fortunatamente, oggi come oggi, non esiste soltanto l’ortodonzia classica ma anche quella innovativa e più evoluta detta ortodonzia invisibile, la soluzione ideale per tutti coloro che desiderano curare le maleocclusioni senza che il trattamento sia visibile anche all’esterno, perché come è facile intuire l’apparecchio ortodontico è invisibile.
L’ortodonzia invisibile si avvale di un apparecchio invisibile che è formato da mascherine trasparenti in resina che ricoprono i denti e che il paziente deve indossare per circa 20-22 ore al giorno. La tecnica che utilizzano i dentisti per realizzare le mascherine sfrutta tecnologie e software all’avanguardia capaci di analizzare la struttura dentale e di prevedere, e quindi  di pianificare, le modificazioni che subiranno i denti grazie all’uso delle mascherine.

Il paziente, infatti, ha anche l’incredibile possibilità di conoscere in anticipo le trasformazioni che i suoi denti subiranno in seguito al trattamento. Proprio perché è un procedimento progressivo, la coppia di mascherine deve essere sostituita con quella successiva dopo circa 15 giorni. Solo così le mascherine riescono a garantire la forza elastica che gli consente di spostare i denti nella corretta posizione. È ovvio che la durata del trattamento varia da soggetto a soggetto, in base alle specifiche esigenze, ma in generale si aggira tra i 6 e i 15 mesi, anche se già dopo poco tempo è possibile vedere i primi risultati.

L’efficacia dell’ortodonzia invisibile

L’efficacia dell’ortodonzia invisibile è assicurata se il paziente segue rigorosamente le indicazioni del proprio dentista e indossa sempre le mascherine per tutto il tempo necessario.
Quella dell’ortodonzia invisibile è sicuramente una soluzione che ha migliorato la vita di tutti quelli che avevano rinunciato ad avere un sorriso bello e sano per timore di apparire ridicoli agli occhi degli altri. L’unica cosa che si noterà sarà il miglioramento del vostro aspetto.

Approfondimento: https://www.centroodontoiatricoprati.com/ortodonzia/ortodonzia-invisibile-invisalign.htm

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password