ChefTimeOfficialPage: Il croccante a tavola

Primi

pubblicato il 16/07/2017 in Salute e alimentazione da Chiara pirani
Condividi su:
Chiara pirani

Come promesso e come faremo per le domeniche a seguire, dopo la piccola pausa della scorsa settimana, continuiamo a lasciare spazio alla passione di un giovane amante della cucina.

Per proseguire in questa avventura culinaria, Marco ci propone un primo in cui si combinano alla perfezione ingredienti e sapori speciali.

Il piatto di oggi è una cosa seria: un "gioco" sì, ma di consistenze che si equilibrano alla perfezione e che portano in tavola, come elemento principale, il croccante, in una veste un po' inconsueta.
Il croccante, infatti, farà da abito a un morbido, ma intenso ripieno, fatto di ricotta e salsiccia.         Il croccante avvolgerà l'interno e sarà, a sua volta, avvolto dal peperone rosso, ridotto in crema ed esaltato dalla dolcezza leggermente acida della panna fresca.                                                                  Il croccante sarà dato, insolitamente, dalla pasta all'uovo, ripassata in padella per ottenere quella consistenza particolare, che risulta protagonista indiscussa del piatto.
"Un primo di carattere, fatto di sapori bilanciati. L'ingrediente principale, però, è sempre la creatività: senza quella, il gioco di consistenze è perso in partenza.”
Portare il croccante a tavola è davvero la chiave di volta per conquistare i commensali, è il segreto per stupire i loro occhi e per viziarne i palati.
Ed ecco che Marco si destreggia tra i fornelli, parlando con il cibo e curando in maniera quasi maniacale la presentazione, perché “guardando un bel piatto ci si sazia prima”. Seguiamolo nella preparazione de “Il croccante a tavola”.

Ingredienti:
-Per la pasta: 2 uova, 200g di farina, -Per il ripieno: 150g di salsiccia, pepe nero q.b., basilico q.b., 100ml di vino rosso, paprika q.b., 200g di ricotta, -Per la salsa: 1 peperone rosso, olio, sale, 2-3 cucchiai di panna fresca, basilico q.b., -Per il fondo di cottura: burro e salvia q.b.

Preparazione:
Cominciamo dalla pasta: disporre la farina a fontana e mettere le uova al centro. Impastare bene il tutto, stendere e tirare la pasta, rendendola meno spessa possibile.
In una padella, ripassare la polpa di salsiccia, privata del budello, insaporendo con pepe nero, paprika, basilico e vino rosso (ma si può condire con ciò che si preferisce, secondo il proprio gusto). Mettere da parte il liquido rilasciato in cottura, dopo averlo filtrato e unire alla salsiccia anche la ricotta, per creare il ripieno. Riprendere la pasta e formare delle strisce rettangolari, mettendo il condimento all'estremità del lato corto e arrotolando, fino a formare dei “cannelloni” (fare attenzione a non abbondare con la pasta, che altrimenti risulterebbe troppo spessa, a non bagnarla e a non farla seccare: lo Chef consiglia, perciò, di preparare prima il ripieno e poi la pasta). Tagliarli, poi, a mo' di plin, avendo cura di non far uscire il ripieno.
Nel frattempo, in una padella, cuocere con olio e sale un peperone rosso tagliato finemente, poi frullarlo con qualche cucchiaio di panna fresca (senza abbondare), basilico e un pizzico di sale, fino a rendere il tutto cremoso. In un'altra padella con burro e salvia, ripassare i plin (aperti), fino a renderli croccanti in superficie, sfumando con parte del liquido della salsiccia, precedentemente filtrato. Servire accompagnando con la crema di peperone.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password