Assaggi d'Italia: scaccia modicana

In Sicilia con Cecilia

pubblicato il 15/10/2017 in Salute e alimentazione da Chiara pirani
Condividi su:
Chiara pirani

Proseguiamo con la nostra nuova e speciale rubrica, che vi permetterà di fare un viaggio tra i sapori d'Italia, oltre che tra i ricordi che i piatti tipici di ciascuna regione hanno il potere di evocare in chi ce li racconta.
Il vostro biglietto sarà il gusto, il “mezzo di trasporto” la lettura. Pronti per partire?

Il nostro viaggio continua in aereo: arriviamo in Sicilia, una terra ricca di sole, un'isola in cui quella del cibo è una vera e propria cultura, nota in tutto il mondo e sprigionata dalla terra come dal mare.

Ci immergiamo in un'atmosfera che profuma di cioccolato: la nostra prossima tappa è Modica (RG), la terra di Cecilia, che ce la racconta, però, attraverso un piatto salato, ripiegato su se stesso e farcito con pomodoro, mille altri ripieni e tanta felicità.

"Il piatto che mi lega di più a giù è la scaccia modicana, cioè una focaccia molto particolare, con un impasto che somiglia a quello della pizza. Si stende in maniera molto sottile e si farcisce con diversi ripieni: pomodoro e formaggio, pomodoro e cipolla, pomodoro e acciughe, ricotta e salsiccia. Poi si piega in quattro parti, fino a rendere la scaccia di forma rettangolare, arricciando i bordi a spirale."

Basta guardarlo per innamorarsene: questo piatto, già dal primo assaggio, vi permetterà di fare un tuffo in Sicilia, in un modo che non si può dimenticare tanto facilmente.
E nonostante i limiti posti da qualche intolleranza di troppo, quel sapore rimane sempre vivo, capace di regalare ancora, a distanza di qualche tempo, un ricordo buonissimo.

"Sono cresciuta con questo piatto. Mia mamma compra la scaccia ogni sabato e i ricordi che mi legano al suo sapore sono purtroppo un po' tristi e lontani.
Ora devo accontentarmi della versione senza glutine: non è sicuramente la stessa cosa, ma quando mia mamma e mia nonna preparano la scaccia, la mangio volentieri."

Un tripudio di colori, sapori e profumi mediterranei di cui proprio non si può fare a meno, capace di regalare una dose di felicità da prendere a morsi.

Anche questo assaggio d'Italia e di Sicilia si conclude qui. Ma è solo la ventiduesima tappa del nostro viaggio: continuate a seguirci e correte a fare il prossimo biglietto!

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password