Scuola, sì del Senato alla riforma con 159 voti a favore

Proteste fuori Palazzo Madama da parte del personale scolastico

pubblicato il 25/06/2015 in Politica da Daniele Del Casino
Condividi su:
Daniele Del Casino

 

La buona scuola ce l'ha fatta. Con 159 sì contro 112 no il provvedimento adesso passa alla Camera, non senza tensioni all'interno del PD, dove tre senatori – Corradino Mineo, Walter Tocci e Roberto Ruta – hanno annunciato il loro voto contrario.

Soddisfazione da parte del ministro all'Istruzione Stefania Giannini, che parla di giornata molto importante per il governo e il nostro paese, dichiarando altresì che per le opposizioni è normale masticare amaro, quando il governo non solo mantiene gli impegni ma lo fa anche nei tempi previsti.

La Lega Nord dal canto suo stronca senza mezzi termini il ddl, arrivando a stendere in aula uno striscione con la scritta Difendiamo i nostri bambini dalla scuola di Satana e, attraverso il senatore Stefano Candiani dichiarare che sia vergognoso che in questa riforma non si parli di famiglia.

Tensioni e proteste anche fuori del Senato, quando di fronte all'entrata principale di Palazzo Madama una ventina di appartenenti al personale scolastico hanno protestato in maniera rumorosa contro l'approvazione del decreto legge, senza peraltro cercare di entrare o provocare la reazione delle Forze dell'Ordine presenti.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password