Protezione Civile: Fabrizio Curcio è il nuovo capo del Dipartimento

L'annuncio dato dal capo uscente e neo prefetto di Roma Franco Gabrielli

pubblicato il 03/04/2015 in Politica da Daniele Del Casino
Condividi su:
Daniele Del Casino

L'ingegnere Fabrizio Curcio, già alla guida dell'Ufficio Emergenze, è stato nominato nuovo capo del Dipartimento di Protezione Civile Nazionale.


E' stato lo stesso Franco Gabrielli, durante la conferenza stampa di saluto al Dipartimento, a fare il nome del suo successore a via Ulpiano sciogliendo di fatto il dilemma su chi avrebbe preso il suo posto, dopo che erano stati fatti i nomi di Erasmo de Angelis, capo della Missione contro il dissesto idrogeologico, e Angelo Borrielli, attuale vice capo Dipartimento.

Il dipartimento della Protezione civile resterà quello di oggi, di ieri e di domani - ha dichiarato Curcio dopo aver ringraziato Gabrielli per il suo lavoro, auspicando una continuità nella linea di guida del Dipartimento - anche per l'informazione, come è stato fino ad oggi

L'insediamento di Fabrizio Curcio è già esecutivo, con il provvedimento di nomina che è già stato firmato dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi mentre la Consulta del Volontariato di Protezione Civile ha salutato il capo Dipartimento uscente con calore: Abbiamo vissuto anni entusiasmanti alla guida di Franco Gabrielli – afferma Simone Andreotti, Presidente della Consulta - anni in cui il volontariato è cresciuto facendo la sua parte nel sistema e ha contribuito a far crescere nei cittadini una nuova consapevolezza sul tema della sicurezza dai rischi naturali ed antropici. Il riconoscimento al lavoro di Gabrielli è sincero e totale da parte delle Organizzazioni che rappresento - continua Andreotti - per una gestione della Protezione Civile che ha messo proprio la valorizzazione del volontariato al centro del suo agire. A Gabrielli va il nostro augurio – conclude -  per la nuova prestigiosa nomina a Prefetto di Roma: un ruolo complesso che, siamo convinti, abbia trovato l'uomo giusto al posto giusto.

Intanto il neo prefetto di Roma questa mattina ha incontrato il sindaco della capitale Marino e al termine, incontrando i giornalisti che lo incalzavano sul suo nuovo incarico ha tagliato corto, come nel suo stile: Contano i risultati, il resto è noia – ha dichiarato, mentre invece riguardo all'impegnativo fine settimana pasquale che si trova davanti scherzosamente ha affermato: Speriamo non sia la mia Via Crucis.

Si preannuncia già fitta l'agenda di impegni per il nuovo prefetto capitolino, al quale il Movimento 5 stelle, tramite i suoi consiglieri e parlamentari romani, hanno già chiesto un incontro, per una collaborazione e un confronto sulla legalità, visto il disperato bisogno che ha la capitale – come affermano i parlamentari M5s in una lettera inviata a Gabrielli.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password