Partecipa a Notizie Nazionali

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Il portavoce di Conte. Chi è Rocco Casalino?

Da ex gieffino è divenuto ora portavoce e capo della comunicazione del presidente del consiglio Giuseppe Conte

Condividi su:

Lo abbiamo conosciuto nei primi anni duemila, quando entrato nella casa del primo “Grande Fratello” si è fatto conoscere dal pubblico televisivo di tutta Italia. In quell’esperienza è riuscito a raggiungere il quarto posto dietro a personaggi molto amati come Salvo Veneziano, Pietro Taricone ed alla vincitrice Cristina Pievani.

Ora gli italiani lo conoscono sotto un’altra veste molto più istituzionale e seria, quale capo dell’ufficio stampa della Presidenza del Consiglio. Lui è Rocco Casalino, portavoce del presidente Giuseppe Conte e artefice del successo comunicativo dell’avvocato degli italiani.

In questi giorni il braccio destro del premier ha avuto un duro botta e risposta con il giornalista di libero, Filippo Facci, che in un suo velenoso articolo lo ha definito “omino dell’anno”, ma chi è Rocco Casalino e qual è il suo curriculum? 

Il portavoce di Conte naque il 1° luglio del 1972 a Frankenthal nel sud-est della Germania nel Land della Renania – Palatino. Qui restò fino ai 16 anni quando tornò nella terra d’origine, in Puglia, e terminò brillantemente gli studi superiori in un istituto tecnico commerciale.

In seguito, Casalino si iscrisse all’Università “Alma Mater Studiorum” di Bologna, dove si laureò in Ingegneria elettronica con specializzazione in Ingegneria Gestionale. Il suo percorso scolastico sembra fermarsi qui dal momento che il famoso master in Business Administration (MBA) presso la Shenandoah University negli Stati Uniti, che era presente nel suo curriculum vitae, è stato smentito prima dalla stessa università e poi dallo stesso Casalino.

Così arriviamo all’anno 2000 con la scelta di partecipare al primo reality show nella storia della televisione italiana. Dopo l’uscita dalla casa del Grande Fratello il giovane Casalino diventò una presenza fissa nei talk di canale 5. 

Gli opinionisti, affamati di gossip e polemiche, accusarono il quasi trentenne Casalino di voler nascondere la propria omosessualità al grande pubblico. Solo più tardi dichiarò di essere fidanzato con un ragazzo cubano, Josè Carlos Alvarez Aguila.

Ad un periodo di estrema notorietà per Casalino, seguì un periodo di lontananza dai programmi di successo dei principali show televisivi del piccolo schermo. In questa fase Casalino condusse dal 2004 al 2007 un programma mattutino di informazione, attualità e news dal titolo “Buongiorno Lombardia” su Telelombardia. Conclusa questa esperienza divenne giornalista professionista iscrivendosi all’ordine dei giornalisti della Regione Lombardia. Nel gennaio del 2008 prese l’incarico di inviato per il programma “Versus” condotto dal Lamberto sposini su Telenorba.

La sua carriera televisiva termina, per ora, nel 2011 con la conduzione della rubrica preserale e serale “Betting Blog” su Sky nel canale tematico dedicato al gioco d’azzardo, Betting Channel, insieme a Giovanni Gentile.

Nello stesso anno inizia la sua avventura politica, militando nelle fila del Movimento Cinque Stelle di Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio, per poi candidarsi alle elezioni regionali lombarde del 2012. Candidatura che dovette ritirare per contestazioni e polemiche interne al movimento. 

L’anno seguente Casalino viene scelto dall’allora responsabile della comunicazione del gruppo pentastellato al senato e in Parlamento europeo, Claudio Messora, come suo vice. Nel 2014, quando Messora viene messo alla porta, prende il suo posto quale capo comunicazione del gruppo parlamentare in Europa.

Stessa cosa accade al Senato quando viene nominato responsabile per la comunicazione con i media e portavoce del gruppo senatoriale del Movimento 5 stelle. Oltre a ciò, prende anche le redini della comunicazione nazionale, regionale e comunale di tutto il non-partito.

Ora, dopo esserci conquistato la fiducia di Luigi Di Maio, è divenuto dal 2018  il portavoce e capo dell’ufficio stampa del presidente Conte. 

Condividi su:

Seguici su Facebook