Fedriga: lezioni individuali di palestra, cinema e teatri in spazi aperti, ma non sarà "libera tutti".

pubblicato il 12/04/2021 in Politica da Emanuele Gulino
Condividi su:
Emanuele Gulino

Dunque piccole speranze per la imminente stagione estiva, che sembrerebbe lontana, ma la Commissione che scriverà le linee guida per le riaperture è già a lavoro dalla scorsa settimana. Questo l'annuncio di Fedriga che sembrerebbe voler ripercorrere il piano dello scorso anno , quindi riproporre al Governo soluzioni per garantire la sicurezza dei cittadini e nel contempo la ripresa di alcune attività economiche.

Ma se sostanzialmente il 2020 è stato di fatto un'uscita da lockdown "pesante" e infinita, quest'anno oltre all'esperienza si potrà aggrapparsi alle armi come i vaccini. Il ministro della Salute Roberto Speranza, invece, immagina un'estate molto diversa da questi mesi, a Repubblica dichiara che "serve attenzione e gradualità, non c'è un'ora X in cui scompaiono le misure." La parola d'ordine dunque sarà: vaccinare la maggior parte della popolazione. "Mi auguro che il ministro del turismo Garavaglia rigetti immediatamente la proposta di 'isole covid free'. Non possono esserci località turistiche privilegiate a discapito di altre", dice Bonaccini.

"Piuttosto il governo si dia da fare perché arrivino più dosi possibili per vaccinare nel più breve tempo possibile e lavori per il passaporto vaccinale, con regole uguali per tutti a livello europeo", aggiunge Bonaccini.

(Fonte e foto Ansa)

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password