65.000 firme: Annullare l'Esame di Maturità come hanno fatto la Francia e la Gran Bretagna

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 11/04/2021 in Politica da TheGameTV Ufficio Stampa
Condividi su:
TheGameTV Ufficio Stampa

Sono passati tanti mesi da quando è nata sul web la petizione per annullare l’esame di maturità 2021. Ad oggi, la raccolta firme conta circa 65.000 adesioni!

 

Link: https://www.change.org/esamedimaturità

 

I motivi sono tanti. Sulla pagina ufficiale viene spiegato che un giudizio negativo, determinato da un’ora di colloquio, rischierebbe di rovinare un percorso di 5 anni frutto di sacrifici e di risultati attesi.Viene anche fatto notare che i maturandi di quest’anno, a differenza degli studenti dell’anno scorso, hanno fatto non uno ma ben due anni a distanza. Inoltre, c’erano scuole che l’anno scorso riuscivano ad offrire solo 2 ore di lezione in Dad.

Annullare l’esame di maturità non significherà favorire l’ignoranza, bensì evitare una inutile “corsa contro il tempo”. Togliere questa pressione a docenti e discenti consentirebbe a tutti di svolgere l’ultimo anno in piena tranquillità dedicandosi ad uno studio fattivo e culturalmente valido e non unicamente finalizzato a superare un esame-farsa.

Tanti ragazzi hanno mille problemi in questo momento (c’è chi ha perso genitori e nonni, chi ha parenti malati, ecc.).

 

Francia e Gran Bretagna hanno già annullato l’esame di maturità stabilendo che saranno presi in considerazione i giudizi effettuati durante l’ultimo anno. In fondo… Chi meglio conosce gli studenti se non i professori che li hanno seguiti per 5 anni? C’è veramente bisogno di mettere in dubbio l’operato dei docenti?

 

Ogni giorno mi scrivono ragazzi preoccupati. Molte regioni non hanno ancora riaperto le scuole superiori e ormai mancano meno di 2 mesi all’esame di maturità se togliamo le domeniche e i giorni festivi - Spiega Andrea Pimpini, portavoce della petizione - La petizione era arrivata in Senato, me l’hanno confermato via email. Poi, nessuno si è fatto più sentire. Perchè la Francia e la Gran Bretagna hanno annullato l’esame e l’Italia no? Sono più ignoranti di noi? Non credo proprio. Infine voglio puntualizzare una cosa: io non chiedo la promozione garantita. Io chiedo di sostituire l’esame con le valutazioni effettuate durante l’ultimo anno.”

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password