INPS AUTONOMI - LA PROPOSTA DEL POPOLO PARTITE IVA

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 30/05/2017 in Politica da Paolo Ambrogi
Condividi su:
Paolo Ambrogi

Sta facendo discutere in rete , raccogliendo molti consensi la proposta lanciata sulla sua pagina facebook da Lino Ricchiuti - leader del movimento politico POPOLO PARTITE IVA - "Il sistema previdenziale - scrive Ricchiuti -  va completamente rivisto , una proposta che stiamo elaborando , prevede che i versamenti a prescindere da quale cassa vengono versati possano essere riunificati e che che al raggiungimento di 10 anni di contributi si maturi un assegno pari alla pensione sociale, da integrare poi con il rendimento derivante dal contributivo puro. In poche parole dopo il 10°anno il contribuente può continuare a versare in modo volontario alla previdenza statale o scegliere una privata. Se non versa più nulla e quando andrà in pensione prenderà a oggi 448,07 € per 13 mensilità non se la potrà pigliare con nessuno. Ma se non altro dopo il 10° non sarai messo in condizione di chiudere l'attività solo perchè non riesci più a pagarti l'INPS o peggio ancora restare aperto e accumulare debiti con Equitalia che non potrai mai saldare ed arrivare a pignoramenti , fermi amministrativi , blocchi c/c o durc non regolare , che di fatto sanciscono la fine di ogni attività, per poi relegare nel sommerso questi colleghi . Alternativa sarebbe eliminare proprio i versamenti anche nei 10 anni , ma in quel caso si dovrebbe anche eliminare la pensione sociale con quali effetti non saprei prevedere. Ovvio che in quei 10 anni restano da stabilire le aliquote , perchè quelle presenti oggi in molti casi sono impossibili da sostenere  .

 

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password