Berlusconi rinviato a giudizio

Difesa: "si processa per reato di generosità"

pubblicato il 29/01/2017 in Politica da Costanza Tosi
Condividi su:
Costanza Tosi
Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi è stato rinviato a giudizio a Milano. L'accusa è quella di corruzione in atti giudiziari per il caso Ruby ter. Lo ha deciso il gup di Milano, Carlo Ottone De Marchi, che ha accolto la richiesta della Procura. Il processo per l'ex premier si aprirà il 5 aprile davanti alla quarta sezione penale del Tribunale.

Difesa:"Il fatto concreto è che si processerà Silvio Berlusconi per il reato di generosità". Questo il commento dell'avvocato Federico Cecconi che, insieme al professor Franco Coppi, difende il leader di Forza Italia. "Prendiamo atto di questo rinvio a giudizio - ha spiegato il legale - in dibattimento confidiamo nella possibilità di dimostrare l'estraneità di Silvio Berlusconi ai fatti contestati".

Matteo Salvini difende il Cav: "Abbiamo l'ennesimo rinvio a giudizio a Berlusconi per le olgettine, i magistrati - attacca il leader del Carroccio - indaghino sui mafiosi invece di fare i guardoni dal buco serratura. Ognuno nel rispetto della legge a casa sua fa quello che vuole". 

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password