E' morto Vincenzo Cerami, fu candidato all'Oscar nel 1999

Insieme a Roberto Benigni per 'La vita è bella'. Aveva 73 anni

pubblicato il 17/07/2013 in Musica e spettacolo
Condividi su:

E' morto Vincenzo Cerami. Lo sceneggiatore e scrittore, nato a Roma nel 1940, candidato all'Oscar nel 1999 per 'La vita è bella' con Roberto Benigni, era malato da tempo.

Assistente di Pasolini nella regia di 'Uccellacci e uccellini', debuttò in con il romanzo 'Un borghese piccolo piccolo', portato al cinema da Monicelli con Alberto Sordi. Nella sua vita ha incontrato i grandi del cinema e della letteratura, da Moravia a Fellini.

Con Benigni ha scritto anche 'Il piccolo diavolo', 'Il mostro' e 'Pinocchio'. Proprio l'attore e regista toscano lo ricorda così: “Mi ha insegnato a far battere il cuore”. Benigni, insieme all'altro premio Oscar per lo stesso film, Nicola Piovani, era andato a ritirare il mese scorso il David di Donatello speciale alla carriera assegnato a Cerami, allora già infortunato.

Domani sera Sky dedicherà una speciale programmazione al celebre scrittore, drammaturgo e sceneggiatore programmando l’intervista inedita “Vincenzo Cerami – Il poeta del cinema”, in onda alle 20.30 su Sky Arte HD, e due fra le sue più rappresentative trasposizioni cinematografiche in onda su Sky Cinema Hits HD: 'Un borghese piccolo piccolo' (alle ore 13.35) e 'Johnny Stecchino' (alle ore 15.40). 

Cerami, candidato all'Oscar nel 1999 per "La vita è bella" con Roberto Benigni, era malato da tempo. Nell’intervista inedita “Il poeta del cinema”, racconta che «l’incontro con Benigni mi ha dato la possibilità di fondare tutta la mia passione e la mia sapienza nell’ambito della comicità».

All’interno della speciale programmazione non poteva mancare 'Un borghese piccolo piccolo', il film tratto dall’omonimo romanzo d’esordio di Vincenzo Cerami, premiato con 3 David di Donatello e 4 Nastri d'argento. A proposito di questo romanzo, Vincenzo Cerami ha dichiarato: «Avevo fatto 5 racconti, li portai a Pasolini, lui li lesse e mi disse: lascia via questi 4, prendine uno solo e lavoraci sopra perché è molto bello».

Di Johnny Stecchino, invece, uno dei più grandi successi del box office italiano con protagonista Roberto Benigni, Cerami ha curato solo la sceneggiatura.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password