La protesta di Stevie Wonder: «Non canto in Florida»

Il cantante non si esibirà più in quella nazione fino a quando non verrà abolita la legge sulla legittima difesa

pubblicato il 17/07/2013 in Musica e spettacolo
Condividi su:

«Fino a che la Florida non abolirà la 'Stand your Ground' non suonerò piu' in quello Stato».

Parola di Stevie Wonder, che si schiera contro la legge sulla legittima difesa che ha consentito l'assoluzione di George Zimmerman nonostante l'uccisione del giovane nero Trayvon Martin.

La stella della musica mondiale, nel corso di un concerto in Canada, ha giurato che non metterà più piede non solo in Florida, ma ovunque in America e nel mondo esista una legge come quella.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password