Torna la II edizione di Riflessioni Lagunari, il Festival di Antropologia per la prima volta promossa dal Comune di Venezia

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 23/06/2022 in Musica e spettacolo da Giulia Bertollini
Condividi su:
Giulia Bertollini

Tutto pronto per la II Edizione di "Riflessioni Lagunari", il Festival di Antropologia che pone l'obiettivo di offrire serate di grande pedagogia pubblica tra la laguna e il mare. La kermesse è patrocinata dalla manifestazione "Le città in Festa" promossa dal Comune di Venezia e nasce dall'idea di Alessandro Doria, fervente appassionato di studi umanistici, supportato dai co-fondatori di Terre Perse per Ritrovarsi, Luigi Domenico Scrinzi (professore), Sebastiano Stella (imprenditore) e dall’assessore al Bilancio del Comune di Venezia Michele Zuin.

Dal 1 al 3 Luglio, per il secondo anno consecutivo, la Kermesse verra' ospitata nel giardino dell’Hotel Villa Orio e Beatrice, agli ALberoni - Lido di Venezia; il tema di quest'anno sarà “Uomo e Tecnica. Quali relazioni”.

Ogni sera, a partire dalle ore 19, sarà possibile ascoltare le lectio magistralis  di illustri autori provenienti dai diversi saperi dell’umano : Massimiano Bucchi (sociologo), Nevio Del Longo (psicoterapeuta), Silvano Petrosino (filosofo), Guidalberto Bormolini (teologo), Davide Sisto (filosofo), Umberto Galimberti (filosofo), Francesco Di Meco (primario di neurochirurgia), Maurizio Balistrieri (filosofo), Vittorio Emanuele Parsi (politologo), Guglielmo Cevolin (politologo) e Igor Jelen (geopolitologo), a sottolineare l’ampiezza delle aree implicate nel tema prescelto.

A suggellare la chiusura del festival il gruppo di danza On Stage Lab proporrà una coreografia di danza sul tema. Gli sponsor di questa edizione sono Venezia é Unica (city pass) e Banca della Marca. L'ingresso è gratuito previa prenotazione alla mail terreperseperritrovarsi@gmail.com.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password