Civitanova, è caccia al biglietto per il concerto di Anastacia: ecco dove comprarli

Manca solo un mese per il concerto della leonessa del pop a Civitanova ed è già caccia ai biglietti su CiaoTickets

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 07/05/2019 in Musica e spettacolo da Nicola Convertino
Condividi su:
Nicola Convertino

Manca solo un  mese per il concerto della leonessa del pop a Civitanova ed è già caccia ai biglietti su CiaoTickets (www.ciaotickets.com) e nelle 724 rivendite autorizzate. Anastacia aprirà l’estate civitanovese, la cantautrice americana si esibirà allo stadio della città costiera il prossimo 8 giugno, alle ore 21.00, e sarà un mega concerto, con un palco molto “americano”, pieno di tecnologia e monitor. La «piccola cantante americana dalla voce grande» sarà a Civitanova per una data “mondiale”. Un grande evento realizzato grazie al grande lavoro e ai contatti del manager Nicola Convertino, alla disponibilità dell’Amministrazione Comunale, e all’attenzione della Civitanovese Calcio e dei privati. L’artista alloggerà a Civitanova con il suo staff, ben 23 persone, e si parla della possibile organizzazione di un meet&greet con la cantante, per un numero molto ristretto di persone.

Anastacia è una delle cantanti americane più apprezzate in Italia ma anche nel resto del mondo. L’artista – il cui vero nome è Anastacia Lyn Newkirk. È diventata famosa a fine Anni Novanta grazie al primo singolo I’m outta love, al quale sono seguite altre canzoni di successo: Left Outside Alone, Sick and Tired, Paid My Dues. Ha collaborato nel corso della sua carriera con alcuni artisti italiani: in particolare con Eros Ramazzotti nel duetto I Belong to You e con Umberto Tozzi nella cover di Ti amo. 

 La cantante americana ha esordito nel 2000 e da allora ha pubblicato sei album e due raccolte, vendendo oltre 85 milioni di dischi in tutto il mondo. Ha festeggiato 50 anni lo scorso settembre, ma sul palco è sempre la regina del soul  pop e con una grinta unica.

 La «piccola cantante americana dalla voce grande» ha dovuto sudare una lunga gavetta fatta di cori e di voci di supporto per altri prima di ottenere la ribalta. Ha quasi 32 anni quando riesce a pubblicare il primo album, Not that kind. Il singolo I’m outta love diventa in poche settimane un hit internazionale, tanto da farle vincere il World’s Best Selling New Female Pop Artist ai World Music Awards del 2001. In Europa, in Asia e in Sud America Anastacia si trasforma presto in una grande star, ma nella sua America questa «bianca con la voce da nera», fa fatica ad affermarsi. All’apice della carriera, però, le arriva la notizia che le cambia la vita. Per caso, facendo degli esami per sottoporsi a un intervento di riduzione del seno, scopre di avere un tumore. Anastacia non è nuova alla malattia, a 13 anni, infatti, era stata operata all’intestino perché affetta dal Morbo di Crohn. È il 2003 e grazie alle cure guarisce. Crea una fondazione per sensibilizzare le donne sulla prevenzione e sui controlli al seno anche in giovane età, l’Anastacia Fund charity, e diventa una sorta di testimonial instancabile del fiocco rosa. 

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password