L’ATTORE SAVERIO MALARA PREMIATO CON IL “JOHN WAYNE” DEL BELLUNO FILM FESTIVAL DIRETTO DA ANNARITA CAMPO

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 31/01/2019 in Musica e spettacolo da Eleonora Piazza
Condividi su:
Eleonora Piazza
Nella foto: Saverio Malara e Annarita Campo

L’attore calabrese SAVERIO MALARA è stato premiato con il premio “JOHN WAYNE” del Belluno Film Festival diretto dalla regista Annarita Campo.
Il Belluno Film Festival questo anno ha avuto luogo in contemporanea con il “Milazzo International Film Festival”, anch’esso diretto dalla stessa regista Campo.
La consegna è avvenuta in occasione della serata di premiazione del MIFF avvenuta domenica scorsa, giorno 13 gennaio, nella meravigliosa cornice del prestigioso e lussuoso “Eolian Milazzo Hotel” nella città di Milazzo.
La regista Campo ha dichiarato di essere molto felice di aver assegnato questo premio all’attore Malara, in quanto la stessa nutre profonda stima ed ammirazione sia come attore che come persona.
Di origine calabrese, Saverio Malara, ha frequentato uno stage professionale “Da artista ad attore” con Dimi De Delphes e un laboratorio Teatrale “Recitare” Con Antonio Caracciolo. Nel cinema ha partecipato a "Specchi riflessi” di Peppe Plutino, “Acherontia” di Francesco De Fazio, "Il padre d'Italia" di Fabio Mollo, “Il mondo di mezzo” di Massimo Scaglione, “Asino Vola” di Marcello Fonte e Paolo Tripodi e “Una Carezza di vento” di Pino Laface. Ha partecipato ai cortometraggi “Confessione di un killer” di Fortunato Barbaro e “Il libro” di Pino Laface. Per la televisione ha partecipato a “Trust” di Danny Boyle?,Dawn? Shadforth,Jonathan Van Tulleken ed Emanuele Crialesea, “Solo” di Michele Alhaique e “Dov’è Mario” fiction dell'emittente Sky e “Figli di 'Ndrangheta” di Giacomo Campiotti e “Tutto Il Mondo e' paese” di Giulio Manfredonia entrambi andati in onda su Raiuno.
Al teatro ha partecipato a “Notturni dialoghi di cortigiane”, “C’era una volta ad Archi”, "I versi chi scrivimmu cu tantu amuri”, “Omaggio a Nino Martoglio”,
“Pirdimmu u natali”, “A fini ru mundu”, “Filumena Marturano”, “Il cilindro”, “Amicizia”, “Fiat Voluntas Dei”, “Non ti pago” e “Cappuccetto Rosso”. Ha ricevuto il
premio "Vincenzo Crocitti"  come Attore dell'anno 2016 e il premio “Raf Vallone” del Reggio Calabria Film Fest.

 

Nella foto: L’attore Saverio Malara mentre riceve il premio dalla regista Annarita Campo direttrice artistica del BFF e del MIFF

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password