Domenica In, il Segretario Vigilanza Rai Anzaldi: "Cda valuti multa a Mara Venier. Episodio inqualificabile"

L'abbraccio della conduttrice all'amica ignorando le precauzioni anti-Covid rovina la festa all'Ad Salini e al direttore di Rai1 Coletta

pubblicato il 29/06/2020 in Mediatech da Marco Zonetti
Condividi su:
Marco Zonetti
Mara Venier e Romina Power

 

Sull'abbraccio improvvido a Domenica In di Mara Venier a Romina Power con relativa frase "Non me ne frega niente che non dobbiamo abbracciarci" abbiamo ampiamente disquisito qui, qui e qui.  Oggi sul fatto avvenuto ieri pomeriggio su Rai1 in diretta, interviene il Segretario della Vigilanza Rai Michele Anzaldi che, su Facebook, dichiara: "Mara Venier con il suo comportamento di fronte a milioni di telespettatori mette a rischio il rispetto delle misure per il contenimento del contagio da coronavirus. La sua battuta “non me ne frega niente che non dobbiamo abbracciarci”, rivolta a Romina Power, ha rappresentato un episodio inqualificabile di deliberata sconfessione delle norme per il distanziamento, proprio sulla prima rete del servizio pubblico, peraltro nella puntata finale della stagione che ha fatto registrare ascolti molto alti".

E ancora: "Il Cda Rai, a maggior ragione dopo la dura presa di posizione del consigliere Laganà, affronti la vicenda e valuti se non sia doveroso quantomeno comminare una multa o comunque una sanzione alla conduttrice. Che insegnamento dà", si domanda l'On. Anzaldi, "la prima rete del servizio pubblico in questo modo? E’ inutile che l’amministratore delegato Salini rivendichi il successo della Messa da Requiem di Bergamo in ricordo delle vittime del Covid, alla presenza del presidente Mattarella, se poi la programmazione ordinaria propone questo tipo di indicazioni agli italiani”.

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password