Processo morte Cucchi: Carabinieri, Viminale e Presidenza Consiglio si costituiscono parte civile

Sono accusati di depistaggio sulla morte del giovane otto carabinieri, tra cui anche ufficiali

pubblicato il 21/05/2019 in Italia da La Redazione
Condividi su:
La Redazione

L'Arma dei Carabinieri e il Ministero della Difesa hanno presentato oggi istanza per costituirsi quale parte civile durante l'udienzza preliminare prsso il Tribunale di Roma per il processo sulla morte di Stefano Cucchi.

Sono accusati di depistaggio sulla morte del giovane otto carabinieri, tra cui anche ufficiali.

Il Gup si è riservato il diritto di decidere in merito alla richiesta. 

A presentare istanza, anche la famiglia Cucchi, l'appuntato Riccardo Casamassima, gli agenti di polizia penitenziaria, il Sindacato dei Militari e Cittadinanzattiva.

Stessa richiesta verrà avanzata dal Viminale e il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha dato il via libera con una lettera all'Avvocatura dello Stato.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password

Video in evidenza