Intervista esclusiva ad Annamaria Panzeri candidata a Sindaco di Piadena (CR)

pubblicato il 28/04/2014 in Interviste da Dario Calligaro
Condividi su:
Dario Calligaro
Annamaria Panzeri

La candidatura di Annamaria Panzeri e l’alleanza locale con l’Associazione Lega della Terra fanno sicuramente diventare la Lista di Forza Nuova la novità in termini programmatici più innovativa della provincia cremonese. A poche ore dall’apertura della campagna elettorale intervistiamo in esclusiva la Dr.ssa Annamaria Panzeri chiedendole del suo programma e delle sue intenzioni.

Qual è la prima cosa che farà in caso di elezione a sindaco di Piadena?

La prima cosa che ho intenzione di fare nel caso in cui venissi eletta è quella di convocare un consiglio d'urgenza per l'approvazione del Piano Agricolo Nazionale proposto dalla Lega della Terra e da me sottoscritto e in particolare l'attuazione del Progetto De.C.O. Tale regolamento comunale andrà a tutelare tutti i prodotti tipici locali e sarà fondamentale per il rilancio del nostro territorio. Forza Nuova ha da sempre ritenuto il settore agricolo di estrema importanza per l'economia nazionale. Ed è proprio da qui che ho intenzione di partire per dare un segnale forte di crescita e di rinascita nel Comune di Piadena.

Quali sono i punti fondamentali del vostro programma?

Ovviamente, come già anticipato in precedenza, il rilancio e la valorizzazione del mondo agricolo riveste una parte fondamentale del nostro programma, ma un altro punto per noi di estrema importanza riguarda l'immigrazione. Riteniamo infatti che sia necessario un maggior controllo per poter salvaguardare tutti quei cittadini italiani piadenesi che non si sentono tutelati né protetti, ma in qualche modo paradossalmente discriminati in favore di benefici concessi a cittadini stranieri. Benefici che spesso non sono nemmeno giustificati o giustificabili.

Cosa pensa di fare per quanto riguarda l'economia locale?

Il nostro obiettivo è rilanciare l'economia locale tutelando e supportando le piccole-medie imprese, in modo da poter affrontare concretamente il grande problema della disoccupazione crescente. Punteremo l'attenzione sulla non concessione di spazi per l'insediamento della grande distribuzione per favorire i negozi "di vicinato" locali e promuoveremo molte attività culturali come ad esempio mostre, raduni di auto storiche, mercati agricoli a km zero per favorire il turismo anche in vista dell'imminente expo 2015. Abbiamo intenzione di concedere la sistemazione delle aree verdi di Piadena ai cittadini attualmente disoccupati, a cui verrà garantita una retribuzione minima dal Comune stesso. Vogliamo dare un segnale forte di ripresa economica ai cittadini.

Cosa si aspetta da queste elezioni?

Mi aspetto un voto di buon senso. Spero che le persone capiscano che è veramente arrivato il momento di cambiare, di scegliere chi può dare soluzioni concrete ai loro problemi. E' arrivato il momento di dimostrare l'orgoglio di essere italiani e per le nostre tradizioni.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password