Giulio Strocchi racconta le novità del suo blog e la sua idea di web

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 05/11/2021 in Interviste
Condividi su:

Quando la passione si trasforma in lavoro. Giulio Strocchi è il creatore di International Blog, un portale amatoriale che in pochi anni ha raggiunto visualizzazioni da capogiro e che, oggi, è uno dei più seguiti in Italia. Attraverso collaborazioni con siti competitors e radio, di recente il cronista ROMAGNOLO ha avviato anche un progetto di webtv che sta spopolando in internet. L’abbiamo raggiunto per saperne qualcosa di più e conoscere il segreto del suo successo. (foto di Ermes Tazzari)

Giulio, hai creato uno tra i blog più seguiti sul web. Come e quando hai deciso di fare informazione telematica?

“L’idea è nata esattamente il 17 dicembre del 2017, con il proposito di proporre un sito che desse informazioni sugli gli eventi da discoteche. Ho creato il blog spinto dalla mia passione per il web. Dunque, ho preso due piccioni con una fava, come suol dirsi, mettendo a frutto e mixando in un colpo solo tutte le mie conoscenze nel mondo degli eventi e dell’informatico. Il portale, che ho ribattezzato International Blog, è ricco interviste a personaggi pubblici ed influencer da milioni di follower su Instagram. Per avere un blog vincente bisogna essere sempre aggiornati sulle funzionalità di internet e collaborare con altri blog perché il confronto con i competitors può rappresentare occasione di crescita e arricchimento. Proprio il fattore collaborazione è stato la mia carta vincente”.

Di recente, hai iniziato anche un progetto di web tv. Ce ne parli?

“Il progetto è partito a marzo sul mio sito web e, poi, l’ho esteso ai social. All’inizio, mi mancava una persona che si occupasse della regia e, quando ho proposto al mio amico Daniele Ugoni, noto fotografo e fotoreporter, di coprire questo ruolo, lui ha accettato volentieri. Abbiamo raggiunto ottimi ascolti, andando in diretta simultanea su Facebook, Twitch e Youtube. In molti hanno copiato la nostra idea e questo mi fa molto piacere perché significa che il lavoro svolto è ottimale. Durante l’estate scorsa, poi, ho pensato di allargare gli orizzonti del portale e ho contattato Piero Palermo di Radio Wi-Fi Official per fare uno streaming video-audio in contemporanea. Abbiamo iniziato dal 20 settembre e devo dire che sono molto soddisfatto di come stiano andando le cose dal punto di vista tecnico, in quanto non è facile coordinarsi con due regie completamente diverse. Per me la web tv rappresenta un modo per far conoscere i contenuti del mio blog anche al di fuori del sito”.

Nei tuoi spazi, ti occupi soprattutto di moda e tendenze. Quanto e cosa è cambiato in questo settore con l’avvento della pandemia da Coronavirus?

“Beh, l’avvento del Coronavirus ha sicuramente portato i brand ad una digitalizzazione degli eventi e ad essere più presenti all’interno del web con i propri capi. L’e-commerce ha avuto un’impennata delle vendite, giustificato dal fatto che tutti abbiamo trascorso molto più tempo in casa. La pandemia ha sicuramente prodotto una grande crisi nel mercato di moda ma, secondo me, presto questo settore si riprenderà alla grande per una semplice e statistica questione di ciclicità. Già la Fashion Week è ripartita in presenza, anche se con le dovute restrizioni”.

Che consigli senti di dare a tutti quei giovanissimi che, sempre più spesso, approdano nel mondo dei social con il sogno di diventare influencer?

“Secondo me, prima di intraprendere una carriera da influencer, bisognerebbe capire e studiare esattamente cos’è un influencer e a quale tipologia di pubblico rivolgersi, in base alle proprie inclinazioni. Non basta solo il numero di followers per avere successo ma è fondamentale anche il messaggio che si vuole trasmettere. Sono del parere che bisogna investire soldi sulla propria immagine e ricercare collaborazioni efficaci, senza mai vendersi. Tanti influencer vorrebbero la spunta blu ma molti non riescono ad ottenerla. Io, invece, conosco i procedimenti e so come si può averla”.

Quali sono i tuoi progetti per il futuro?

“Ci sono molte cose che bollono in pentola. Sto lavorando a diversi progetti ma, in primis, sto cercando di far crescere International Blog, coinvolgendo sempre più persone nel programma di scrittura di articoli e di partecipazione alla web tv. Inoltre, mi piacerebbe anche redigere articoli in inglese. Il nome stesso del mio portale significa “Blog Internazionale” e non è un caso. Chi volesse seguirmi può farlo collegandosi al mio sito: https://www.internationalblog.eu/ e scoprire tante novità”.

 

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password