I mille progetti di Fabio Massimo Bonini

L'attore e imprenditore si racconta

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 03/06/2019 in Interviste da Sante Cossentino
Condividi su:
Sante Cossentino

 Fabio Massimo Bonini,  attore e imprenditore di successo ci racconta i suoi  nuovi progetti.

 

Fabio, partiamo da Italian Affair. Di che si tratta?

Italian affair è nato intorno a un tavolo durante una cena qua a Miami con amici americani tra cui un regista e due produttori. I miei amici hanno stimolato l’idea di creare un format molto semplice in cui un italiano vero potesse raccontare l’italianità intesa come eccellenze di un paese straordinario. Il programma o meglio le clip sono dedicate infatti ad un pubblico internazionale e girate in inglese , nel mio caso un inglese con un deciso accento italiano. Dopo attenta riflessione ho deciso di buttarmi nell’avventura e di produrre questo programma che dopo poco da You Tube ( che continua ad essere il media utilizzato)  ha trovato sbocco anche in televisione qua negli Stati Uniti.

Cosa racconterete ancora?

Da raccontare ovviamente c’è molto. Mi addentrerò ancora nella cantieristica navale di lusso uno dei fiori all’occhiello del nostro paese. Parlerò ancora di eccellenze nel food che con stupore ho scoperto rappresentare solo il 7% dell’export verso gli Statu Uniti a differenza per esempio dei dell’occhialeria che rappresenta il 9% dell’export o dei macchinari che rappresentano il 18%  o dei veicoli a motore il 27%.

Da anni lavori all'estero. Come va?

La mia esperienza all’estero da imprenditore convive con quella di imprenditore italiano e quindi è un mix di sentimenti. Certamente gli Stati Uniti rappresentano ancora il cosidetto “Sogno americano” sono un paese , a differenza dell’italia e mi spiace molto dirlo, dove chi ha voglia di imprendere se si impegna veramente può riuscire grazie ad una amministrazione che sostiene l’imprenditorialità a partire da una pressione fiscale giusta. Qua è davvero un piacere pagare le tasse perché sai e quotidianamente te ne rendi conto che i denari vengono usati anche per la comunità ma qua mi addentrerei un un campo in cui non voglio entrare quindi ti dirò solo che la  mia esperienza da imprenditore negli stati Uniti è davvero appagante…peccato che non sono più molto giovane … mi piacerebbe fare molto di più.

C'è anche il tuo aceto Balsamico. Come procede?

La mia acetaia va molto bene la scelta strategica di produrre solo ed unicamente “Eccellenza” sta iniziando a dare i suoi frutti. Noi produciamo solo Aceto Balsamico Tradizionale e condimento vale a dire che non ci mescoliamo con le produzioni industriali di prodotto IGP che neppure lontanamente assomiglia al prodotto della vera tradizione Modenese …un prodotto che affonda le sue radici nella Modena “Estense”. Di fatto siamo una nicchia nella nicchia e abbiamo l’onore di servire alcuni tra i puù grandi chef al mondo. Dai un occhio al nostro sito www.balsamicobonini.it

E come attore, ci sono novità?

Da attore sto aspettando il via di un bellissimo progetto voluto da Alain Maiki un regista americano con cui ho lavorato due anni fa. E poi sarò una delle voci della radio web soap Passioni senza fine di Giuseppe Cossentino che ha un seguito pazzesco da anni su internet e social. Personaggio top secret per ora!

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password