Coldiretti: il latte in polvere serve solo per le lobby

L'allarme lanciato dalla Sardegna sulla diffida europea

pubblicato il 30/06/2015 in Economia da Redazione
Condividi su:
Redazione
foto Wikipedia

Ma quali sono i benefici di un formaggio prodotto senza latte ma ottenuto con la polvere? A chi giova: ai produttori o ai consumatori? E qual’è il senso di una politica che impone di abbassare i livelli della qualità dell’agroalimentare?

Sono le domande retoriche che, ancor increduli dalla diffida inviata dalla Commissione europea all’Italia per chiedere la fine del divieto di detenzione e utilizzo di latte in polvere, latte concentrato e latte ricostruito per la fabbricazione di prodotti lattiero caseari, si pongono il presidente e il direttore di Coldiretti Sardegna Battista Cualbu e Luca Saba...Continua a leggere...

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password