Inps, allo studio reddito minimo garantito

Andrà a favore degli over 55

pubblicato il 22/04/2015 in Economia da Gianluca Vivacqua
Condividi su:
Gianluca Vivacqua
Tito Boeri

Il reddito minimo di cittadinanza, il sogno demagogico-elettorale dei grillini. Ora riveduto e corretto, potrebbe diventare realtà. 

Con il patrocinio della Previdenza Sociale. Si tratta, più correttamente, di reddito minimo garantito. Ė quanto ha annunciato il 20 aprile il presidente dell’Istituto, Tito Boeri. L’economista ha dichiarato che l’inps presenterà “a giugno” una proposta “per garantire un reddito minimo garantito ai disoccupati tra i cinquantacinque e i sessantacinque anni”. 

Un salvagente, ma forse è più dignitoso dire un paracadute per persone che, come ha osservato lo stesso Boeri, difficilmente, una volta licenziate, hanno la possibilità di trovare un nuovo impiego. In quella fascia  di età, recita la statistica, solo il 10% delle persone riesce a reimmettersi nel mercato del lavoro; e intanto il livello di povertà all'interno di essa continua ad aumentare. Se la disoccupazione giovanile è un dramma, quella di mezza età (abbondante) lo è ancora di più.

In questo quadro la soluzione  per Boeri non può essere cercare di recuperare quei disoccupati costringendoli mettendoli in mobilità,  perché “un trasferimento non li porrà al riparo dal doversi cercare un nuovo lavoro”. Con tutte le incognite immaginabili, come detto.

Il reddito minimo sarà solo una delle proposte contenute in un pacchetto di suggerimenti al governo. Le altre parlano di flessibilità di uscita dal lavoro per superare la legge Fornero,  di armonizzazione delle regole previdenziali per tagliare i privilegi e per recuperare, all'interno del sistema, le risorse che possono rendere più equo il welfare state di casa nostra. Sembrano parole, ma, sottolinea Boeri, restano tali se non si dà all’Inps il diritto di diventare forza proponente e propositiva per un’azione politica concretamente incidente sul piano sociale.    
     

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password