Calo della disoccupazione in area Ocse ma l'Italia è in controtendenza

Sei milioni di disoccupati in meno ma non in Italia, Grecia e Portogallo

pubblicato il 14/04/2015 in Economia da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

I disoccupati sono diminuiti nell’area Ocse (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico) ma non ci sono buone notizie per Italia, Grecia, Portogallo e Spagna dove la disoccupazione  resta ancora alta.

Il dato per l'intera area Ocse rileva un calo a febbraio del 2015 con il  7 per cento, 0,1 punti in meno rispetto gennaio 2015  e 1,1 punti  rispetto al livello massimo raggiunto nel gennaio del 2013.
Ci sono praticamente 42,9 milioni di persone sono senza lavoro, ma ci sono comunque 6 milioni di disoccupati  in meno rispetto al  gennaio 2013. Nell'area Euro, il tasso scende dello 0,1% all'11,3%.

Il nostro paese purtroppo non ha molto da gioire.  In Italia Il tasso di disoccupazione è aumentato di 0,1 punti percentuali al 12,7%, mentre  in Francia e Germania la percentuale dei senza lavoro è rimasta stabile al 10,6% e 4,8%.  Nota ancora più dolente  il fatto che in Italia sia "eccezionalmente elevata" la disoccupazione giovanile che si attesta al 42,6%

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password