Bancari. Work in progress per il rinnovo del contratto nazionale di categoria

Riprendono i lavori dei sindacati di categoria per il rinnovo del contratto nazionale dei bancari

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 21/10/2018 in Economia da Filippo Virzì
Condividi su:
Filippo Virzì

Le Segreterie Nazionali delle Organizzazioni Sindacali del credito (FABI, FIRST CISL, FISAC CGIL, UILCA e Unisin) si sono incontrate in data 19 ottobre 2018,   per avviare il percorso di preparazione della piattaforma unitaria per il rinnovo del CCNL.
Durante l’incontro è stata unanimemente condivisa la necessità di approntare una proposta di rinnovo che punti a realizzare, in un contesto in continuo mutamento, un contratto in grado di garantire stabilmente ai lavoratori del sistema bancario certezze sul perimetro di applicazione del contratto, governo dei processi organizzativi e delle politiche commerciali, tutele e riconoscimenti adeguati alle crescenti responsabilità e un riconoscimento salariale che tenga conto in modo tangibile, oltre che dell’inflazione, anche del contributo straordinario dato costantemente dai lavoratori per il risanamento e per il rilancio, anche reputazionale, di tutte le banche.
Questo è quanto riporta un comunicato unitario a firma dei Segretari Generali di FABI – FIRST CISL – FISAC CGIL – UILCA – UNISIN, Sileoni, Romani, Megale, Masi e Contrasto.
La nota unitaria inoltre spiega, che  “per approntare la piattaforma lavoreranno, già dalla prossima settimana, tre commissioni nazionali con l’obiettivo di arrivare ad una prima bozza entro metà di novembre.
Le cinque Segreterie Nazionali hanno altresì convenuto sulla necessità di insediare la Commissione Nazionale sulle politiche commerciali e organizzazione del lavoro al fine di assicurare l’integrale applicazione dell’accordo 8 febbraio 2017 in materia.
I Segretari Generali, nel ribadire l’importanza dell’unità sindacale in questa delicata fase del Paese e del sistema bancario, hanno concluso la riunione affermando la comune convinzione di dover consegnare alle lavoratrici ed ai lavoratori bancari e al Paese nel suo complesso, anche attraverso il rinnovo del Contratto Nazionale, un contributo determinante alla ripresa di uno sviluppo sostenibile indispensabile al benessere della nostra società”.

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password

Video in evidenza