Renzi al Global Citizen Festival di New York

Matteo Renzi a Central park ma non è salito sul palco

pubblicato il 27/09/2015 in Dal Mondo da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

Arrivato a New York per l’assemblea generale delle Nazioni Unite  il primo appuntamento del premier è stato quello al al Global Citizen Festival,concerto organizzato  con la finalità di debellare la povertà e promuovere la difesa e il rispetto dei diritti umani.

Renzi non è salito sul palco come si si aspettavano  Bill Gates tra gli ospiti più attesi  e gli organizzatori.  Il Ceo di Windos ha annunciato alla fine del suo discorso che il global leader italiano sarebbe comparso , ma questo si è limitato a rimanere dietro le quinte per scambiare due parole con il gruppo dei Virgin e con i promotori e lo stesso Bill Gates .Sul palco invece  oltre a Bill Gates sono saliti il vicepresidente americano Joe Biden, della rockstar Bono Vox e della first lady americana Michele Obama,  introdotta da Beyoncè, protagonista di un travolgente concerto.

La first Lady  ha parlato della campagna "#62 million girls", il cui obiettivo è quello di promuovere l'istruzione delle donne ricordando che  sono ben 62 milioni quelle che ancora oggi nel mondo non vanno a scuola e non ricevono alcuna educazione scolastica. Ha parlato anche il premio Nobel per la pace Malala Yousafzai, che è stata ottimista:  "Le cose cambieranno. Siamo uniti da una verità universale che ho imparato da mio padre, ossia che tutti nel mondo devono essere trattati con dignità. Ovunque questa dignità viene negata dobbiamo chiedere che il mondo cambi".

Il vicepresidente americano, Joe Biden, sul palco. "Vedo cittadini globali determinati e ottimisti", ha aggiunto, con a fianco la moglie Jill.   "Trasformiamo gli obiettivi globali in una realta' globale", ha esortato il segretario generale delle Nazioni Unite "Ban Ki-moon durante l'evento.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password