Usa: 'prima ballerina' di colore all'American Ballet Theater

Il New York Times: 'viene spezzato un ciclo che durava da 75 anni'

pubblicato il 01/07/2015 in Dal Mondo da Danilo Di Laudo
Condividi su:
Danilo Di Laudo

NEW YORK (USA) – Svolta storica all’American Ballet Theater dove, nella giornata di martedì, è stata promossa a ‘Prima ballerina’ della più prestigiosa compagnia di danza classica newyorchese, Misty Coperland. In genere la nomina di tale figura non è una notizia così sensazionale, in questo caso v’è un eccezione visto che Misty è la prima danzatrice di colore a ricoprire il ruolo di prima ballerina dopo 75 anni di attività della compagnia.

La storia di Misty è cominciata ben 14 anni fa quando lanciando la sua città natale, Kansas City, è approdata a New York ma soprattutto all’Abt. Da quel momento non abbandonando mai il suo più grande sogno.
La promozione è stata festeggiata dai tutti i fans della danzatrice ed è stata accolta anche come risposta alle recenti questioni riguardanti le opposizioni tra ‘bianchi e neri’. Inoltre anche le ballerine afroamericane, riporta il New York Times, hanno potuto festeggiare un avvenimento di caratura storica visto che sono rimaste senza rappresentanti per tutto l’arco del 21esimo secolo a favore di artisti uomini e bloccate soprattutto dalla mentalità del passato e dalle barriere raziali. In questo modo, aggiunge il NYT, 'viene spezzato un ciclo che durava da 75 anni creando quindi nuove prospettive per il balletto americano.'

Misty, nella conferenza stampa tenutasi al Metropolitan Opera House martedì pomeriggio, in seguito alla nomina, ha dichiarato che ha avuto momenti in cui ha dubitato delle sue capacità ma la sua ‘promozione’ apre nuove porte per tutte le ballerine afroamericane. Intanto, ha proseguito l’artista, continuo ad impegnarsi a fondo cercando di trasmettere la mia passione alle nuove generazioni sperando che possano intraprendere una florida carriera.

In seguito alla nomina non è mancata la condivisione sui social network. Testimone di questo evento è stato Instagram, sul quale anche Kevin McKenzie, direttore artistico del Ballet Theatre, si è congratulato con la nuova prima ballerina.

Misty Coperland è stata scelta soprattutto per le sue doti che l’hanno portata, attraverso il suo entusiasmo a scalare, tappa dopo tappa, la strada impervia che porta all’étoile.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password