Hillary Clinton: “Mi candido a presidente”

Decisione entro domenica

pubblicato il 11/04/2015 in Dal Mondo da Gianluca Vivacqua
Condividi su:
Gianluca Vivacqua
Hillary Clinton

Nel 2008 fu Barack Obama a sbarrarle la strada per la Casa Bianca.

E il senatore dell’Illinois, successo allo “scellerato” George Walker Bush, le concesse “galantemente” il cruciale ruolo di segretario di Stato. Ora potrebbe essere il dopo-Obama. Parliamo di Hillary Clinton. Che, in realtà, già il giorno dopo la sconfitta alle primarie presidenziali democratiche, si era messa a scaldare i motori nella prospettiva di riprovarci, di lì a otto anni (nel 2012 era scontato, infatti, che il candidato democratico dovesse essere ancora Obama). Chi vagheggiava di vedere nella Stanza Ovale, per la prima volta nella storia Usa, una ex first lady nello stesso ruolo già occupato dal marito (Bill Clinton, destinato quindi a diventare first gentleman), ha ancora una chance. 

L’ultima riserva, in realtà, non è stata ancora ufficialmente sciolta, ma potrebbe essere questione di ore. Entro domenica, si sussurra  nell’entourage della ex senatrice, dovrebbe arrivare l’annuncio tanto atteso. Un annuncio che, scrivono il Daily News e il Wall Street Journal, la Clinton si appresterebbe a dare attraverso i social media.

Naturalmente, nell’ufficio politico della ex first lady non si sta con le mani in mano, nell’attesa spasmodica di quel sospirato annuncio: lo staff della campagna elettorale risulta completo, in ogni tassello, già da molti mesi. Basta un sì di Hillary, insomma, per far ripartire il bolide che solo la Ferrari obamiana riuscì a battere all’ultimo giro.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password