Divulgata la notizia del rapimento di civili in Siria

Tra i rapiti, dopo gli scontri del 31 marzo, ci sono anche donne

pubblicato il 10/04/2015 in Dal Mondo da Veronica Murru
Condividi su:
Veronica Murru
Isis

L'Ansa informa che sono stati rapiti un numero imprecisato di persone da un villaggio della Siria centrale. I responsabili del rapimento di massa sono esponenti dell'Isis, che il 31 marzo scorso hanno ucciso circa 50 persone nello stesso villaggio.

Finora non era stata data la notizia per evitare di compromettere le trattative con i rapitori. Ma secondo alcune dichiarazioni pare che ora le comunicazioni siano in fase di stallo. Il rapimento coinvolge un numero non certo di persone, tra cui donne, alcuni appartenenti ad una setta minoritaria sciita dell'Islam e altri invece sono sunniti.

Sono stati prelevati dagli Jihadisti dello Stato Islamico dopo l'attacco del 31 marzo scorso al villaggio Mabujeh, in provincia di Hama nella Siria centrale. Durante quell'attentato erano state uccise circa 50 persone e rapite tante altre. Si ha paura che le donne siano state già vendute dagli estremisti al mercato degli schiavi.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password