Usa: una raccolta fondi per il poliziotto killer di North Charleston

Licenziato e incriminato, ma ha un progetto di crowdfunding a sostegno

pubblicato il 09/04/2015 in Dal Mondo da Daniele Del Casino
Condividi su:
Daniele Del Casino

Michael Slager, il poliziotto che due giorni fa ha ucciso un cittadino sparandogli cinque volte alle spalle, vanta già una raccolta fondi online che lo sostiene.


Indiegogo, famosa piattaforma web dedicata al crowdfunding, ospita un progetto di finanziamento collettivo a favore di quello che è stato ribattezzato il poliziotto killer.

E non a caso: Michael Slager, poliziotto in forza a North Charleston, nello stato Usa della Carolina del Sud, non solo ha sparato otto colpi, di cui cinque andati a segno, alla schiena di Walter Scott, cittadino afroamericano, ma dopo ha manipolato la scena del crimine, per giustificare il suo operato.

Walter Scott era stato fermato da Slager per un fanalino rotto della sua auto e dopo si è dato alla fuga, perché in ritardo con il sostegno finanziario all'ex moglie e i figli e forse ha immaginato in realtà di essere stato fermato per questo, o che lo stesso arresto gli pregiudicasse la visita ai figli.

Fortunatamente una telecamera ha filmato l'accaduto, permettendo l'incriminazione e il licenziamento in tronco del poliziotto, che dopo l'assassinio aveva fornito una versione di comodo della faccenda.

In un  Nord America diviso e lacerato dopo gli incresciosi episodi razziali di Ferguson la vicenda costituisce un'altra mazzata alla credibilità della Polizia, ma ancora peggio rischia di fare il progetto di crowdfunding, un microfinanziamento volontario da parte del pubblico con la raccolta di denaro online per sostenere persone e opere, dedicato a lui.

La pagina, visibile qui, parla di una raccolta fondi promossa dalla Justice Foundation, gruppo legalista freelance che si propone la difesa dei tutori dell'ordine come Slager contro i mezzi di comunicazione, che hanno colpevolizzato l'ex poliziotto -  innocente fino a prova contraria – come essi sostengono.

Il finanziamento volontario, come i promotori sostengono, sarà dedicato soltanto al sostentamento delle spese legali ma certo contribuisce anche ad alimentare le polemiche tra la popolazione e la Polizia stessa, quando troppi casi come questo sono accaduti, almeno per quelli di cui è stata data diffusione.

E' tempo di cambiare – dice uno degli slogan delle manifestazioni spontanee sorte intorno al Municipio di North Charleston, forse iniziando proprio a rinunciare a certe iniziative come il crowdfunding per Slager, per quanto la legge possa prevederla.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password