Turchia nel terrore: attaccato l'autobus di una squadra calcistica

L'autista gravemente ferito, atleti sotto choc

pubblicato il 05/04/2015 in Dal Mondo da Daniele Del Casino
Condividi su:
Daniele Del Casino
Courtesy Emergenza24

Questa sera, intorno alle 22.30, il pulmann del club calcistico Fenerbahce è stato bersagliato da una scarica di proiettili nella città di Trabzon (Trebisonda) in Turchia.


Nuovo, folle attacco in Turchia questa sera quando l'autobus della squadra di calcio Fenerbahce è stato attaccato da un gruppo armato, che ha sparato alcuni colpi d'arma da fuoco contro il veicolo: l'autista è rimasto ferito gravemente dallo scoppio del cristallo mentre stava guidando ma è riuscito a mantenere il controllo del mezzo, con i medici di squadra lo soccorrevano mentre stava ancora guidando senza fermarsi, per paura che gli attentatori irrompessero a bordo, fino a che non hanno trovato i soccorsi.

I giocatori e dirigenti del Fenerbahce, di ritorno da una partita in trasferta vittoriosa (5 – 1) sul campo del Rizespor, sono rimasti illesi, anche se molti in stato di shock dopo l'accaduto, ma per un caso fortuito: i proiettili, almeno sei, che hanno raggiunto l'autobus sono stati tutti sparati ad altezza d'uomo.

Ancora nessuna rivendicazione è stata lanciata per il folle gesto, anche se la pista della rivalità calcistica è quella più battuta: è conosciuta la rivalità tra il Fenerbahce e il Trabzonspor, particolarmente esacerbata da cinque anni a questa parte dopo che quest'ultima perse il campionato calcistico, da essi rivendicato contro la prima a causa di uno scandalo di scommesse truccate.

Un'imponente schieramento di polizia ha circondato poi l'autobus, per trasferire su mezzi protetti la squadra e condurla in aeroporto.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password