Tragedia A320: un duro colpo per il low cost Lufthansa

Dopo la tragedia la compagnia dovrà interrogarsi sulla sua strategia low cost

pubblicato il 25/03/2015 in Dal Mondo da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

Germanwings  è stata  costretta a cancellare almeno 30 voli europei, di cui 7 in partenza da Dusseldorf, perché gli equipaggi si sono rifiutati di volare. Lo comunica un portavoce  Lufthansa.  Non si sa se a voler restare a terra sono i piloti o gli assistenti di volo.  "Comprendiamo questa decisione", ha dichiarato il direttore generale di Germanwings Thomas Winkelmann.

L'incidente nelle Alpi dell’Alta Savoia potrebbe veramente segnare un brusco arresto dello spettacolare sviluppo del  low cost Lufthansa.  Per competere con il successo di compagnie come EasyJet e Ryanair, la compagnia aerea tedesca ha deciso di investire pesantemente nella sua filiale con sede a Colonia. Con collegamenti low cost per tutte le principali città tedesche nonché  più di 110 destinazioni in tutta Europa, Germanwings ha una flotta di 83 aeromobili che comprende 43 A319, 19 A320 e 21 Bombardier CRJ900.

Nel mese di dicembre, Lufthansa ha deciso di estendere ulteriormente la sua strategia consolidando  i suoi prezzi economici    e iniziando a cambiare il nome in   Eurowings. Il nome di Germanwings è stato fatto  gradualmente scomparire dalle brochure commerciali e dalle  fusoliere degli  aerei , ridipinti nel corso dei mesi  con un nuovo logo blu e viola. Non solo voli europei ma anche rotte intercontinentali con sette Airbus A330-200 dotati  di 310 posti   e  una classe "premium economy" nella parte anteriore. Voli che hanno  permesso il collegamento  con Dubai , Bangkok e Phuket e Punta Cana nei Caraibi.

La strategia delineata da Eurowings  è stata duramente criticata. La compagnia è  sottoposta per ragioni finanziarie a  Sun Express, una società di charter istituita congiuntamente da Lufthansa e Turkish Airlines quando i due gruppi erano soci.  Equipaggi e personale dipendono  da  Sun Express e non da  Lufthansa,   che impone  salari più bassi e condizioni di lavoro più elevate, rispetto a quelle offerte  ai piloti della compagnia nazionale tedesca.  Secondo gli analisti, i costi  di Eurowings dovevano essere inferiore del 40% rispetto a Lufthansa. Ma la sua ascesa potrebbe essere interrotta dalla catastrofe dell’A320.  

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password