Parigi chiede aiuto ai social web

Il ministro dell'interno francese incontra Facebook, Twitter e Google a Silicon Valley

pubblicato il 21/02/2015 in Dal Mondo da Veronica Murru
Condividi su:
Veronica Murru

La Francia si rivolge ai siti web più famosi per combattere il terrorismo. È avvenuto ieri l'incontro tra il ministro francese Bernard Cazeneuve e i principali social web, quali Facebook, Twitter e Google, a Silicon Valley, in California. La Francia propone una collaborazione affinché sia agevolata l'indagine anti-terrorismo attuata in primis dalle forze dell'ordine francesi.

Bernard Cazeneuve, come ministro dell'interno francese, le sta provando tutte. Per combattere in modo più efficace il terrorismo islamico e non, ha pensato di agire dal basso, chiedendo aiuto ai social web più importanti a livello internazionale. Lo scopo dell'incontro, avvenuto ieri a Silicon Valley, è quello di rendere più veloce e rapido possibile l'intervento delle forze investigative francesi contro le organizzazioni di piccola o media grandezza sul territorio francese. L'iniziativa si è resa necessaria visto quello è successo qualche settimana fa nella città di Parigi, soprattutto nei confronti della testata giornalistica di Charlie Hebdo. I social hanno risposto positivamente circa l'impegno di cancellare qualsiasi materiale di carattere pseudo-terroristico nei rispettivi social. Per quanto riguarda una più ampia collaborazione con le autorità francesi, ancora non si sono espressi.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password