Partecipa a Notizie Nazionali

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Esplode un deposito di munizioni in Bulgaria: 15 morti

L'incidente durante l'inertizzazione di una partita di mine

Condividi su:

Una serie di esplosioni ha devastato nella giornata di ieri il deposito di una fabbrica di munizioni a Gorni Lom, nella provincia di Vidin in Bulgaria, causando 15 vittime e tre feriti gravi.

Secondo le prime ricostruzioni l'incidente che ha innescato la prima e più potente esplosione sarebbe avvenuto intorno alle cinque del mattino, durante il processo per rendere inerti una partita di mine provenienti dalla Grecia. A seguito del primo scoppio altre munizioni ed esplosivi sono stati interessati, causando una serie di esplosioni che si sono ripetute per tutta la giornata fino alla sera. Il tremendo incidente ha causato almeno quindici vittime, anche se la stima è ancora non precisata a causa delle difficoltà di controllo dell'area, e tre feriti gravi, i servizi di emergenza hanno dovuto mantenere una distanza di sicurezza per l'elevato pericolo e la Polizia ha chiuso la zona mentre un team del Ministero degli Interni è intervenuto con un drone per il rilevamento aereo e un veicolo blindato attrezzato per la bonifica del sito anche ma è stato deciso di attendere almeno 24 ore dall'ultima esplosione per procedere alle operazioni. Un portavoce del Ministero degli Interni bulgaro ha affermato che è stata avviata un'indagine sulla fabbrica e la sua eventuale chiusura, che pare già da due mesi era stata segnalata dalle autorità per gravi carenze della sicurezza. L'incidente di ieri presenta molte analogie con un altro, avvenuto due anni fa sempre in Bulgaria che coinvolse un'altra fabbrica di munizioni e provocò sette feriti. 

Condividi su:

Seguici su Facebook