USA: padre killer uccide 5 figli e butta i corpi in strada

Dopo una settimana, svelato il giallo della scomparsa di 5 bambini dal Sud Carolina

pubblicato il 10/09/2014 in Dal Mondo da Veronica Murru
Condividi su:
Veronica Murru

Un'altra tragedia si è consumata in Sud Carolina, negli Stati Uniti d'America. Un padre ha ucciso i propri figli, 5 fratellini dai 2 agli 8 anni di età, buttandoli dentro sacchi sul ciglio della strada presso i boschi dell'Alabama. Nelle prossime ore le autopsie faranno luce su come siano stati uccisi i piccoli, mentre il padre-orco è detenuto in carcere, nel Mississipy.

Timothy Ray Jones, 32enne statunitense residente nel Sud Carolina, aveva divorziato da due anni con la moglie, ed era riuscito ad ottenere l'affidamento congiunto dei 5 figli. Non si conoscono le motivazioni che hanno spinto l'uomo a compiere l'insano gesto. I cinque fratellini, dei quali il più piccolo aveva neanche 2 anni, sono stati uccisi dal padre e poi infilati in sacchi della spazzatura. Il 3 settembre l'ex moglie e madre dei bambini, aveva denunciato la scomparsa dei figli e del marito che, non avendo lasciato tracce di se, è stato denunciato di sequestro di minori. Il padre killer dopo aver ucciso i figli, ha guidato per ore con il corpo dei piccoli in auto dentro i sacchi dell'immondizia, per poi abbandonarli in strada vicino ad Oak Hill nella contea di Wilco, Alabama. Timothy è stato fermato dalla polizia nel Mississipy mentre guidava in stato di ebbrezza. Nell'auto sono state trovate droghe, materiale per la loro fabbricazione, tracce di sangue e di acido muriatico. Quando hanno controllato il suo profilo, le forze dell'ordine hanno sospettato il peggio, che è stato poi confermato dallo stesso Jones, il quale ha confessato il luogo nel quale ha abbandonato i corpi dei figli.
Ora è richiuso nella prigione di Smith County, in Mississipy con l'accusa di omicidio volontario. Tra poche ore saranno effettuate le autopsie per capire come ha ucciso i 5 fratell
i.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password

Video in evidenza