Robin Williams trovato senza vita nella sua casa, forti sospetti di suicidio

l'attore, 63 anni, da tempo soffriva di problemi depressivi e dipendenze

pubblicato il 12/08/2014 in Dal Mondo da Daniele Del Casino
Condividi su:
Daniele Del Casino

Robin Williams, il popolarissimo attore statunitense, è morto nella sua casa a Tiburon, nella contea di Marin in California. Williams è stato trovato dai servizi di emergenza dopo che una chiamata al numero di soccorso “911” chiedeva aiuto per un uomo in stato di incoscienza e con grossi problemi respiratori. All'arrivo dei soccorritori l'attore era già morto, secondo un primo rapporto stilato dall'ufficio dello sceriffo, per asfissia e insistentemente stanno circolando voci di un suicidio, in special modo dopo che l' addetta stampa di Williams Mara Buxbaum ha pubblicato un comunicato dove spiega che il divo da tempo stava combattendo una grave forma di depressione, unita ad un precedente abuso di alcol e stupefacenti. Anche la moglie Susan Schneider ha diffuso un comunicato, qui riportato per intero:  « Questa mattina ho perso mio marito e il mio migliore amico, e il mondo ha perso uno dei più amati artisti e uno dei più belli esseri umani. Sono completamente distrutta. A nome della famiglia di Robin, chiediamo che venga rispettata la privacy in questo momento di profondo dolore. È nostra speranza che l’attenzione non sarà sulla morte di Robin, ma sugli innumerevoli momenti di gioia e sulle e sulle molte risate che lui ha provocato in milioni di persone.» L'attore, il cui nome per esteso era Robin McLaurin Williams, esordì al pubblico internazionale interpretando l'alieno Mork nella serie tv “Mork & Mindy”a cavallo tra gli anni 70 e 80, per poi continuare con una carriera cinematografica che lo porterà a diventare famosissimo interpretando tra gli altri lo speaker Adrian Cronauer di “Good Morning Vietnam” (1987), il professore John Keating ne “L'attimo fuggente” (1989) o il dottor Sean McGuire di “Will Hunting – genio ribelle” (1998), per il quale verrà premiato con l'Oscar come attore non protagonista. Artista eclettico e dedito all'improvvisazione come all'impersonificazione, Robin Williams ha saputo regalare ruoli interpretativi, ora comici, ora da commedia passando anche per il drammatico, fuori dal comune, con umanità e la schiettezza che da sempre lo avevano fatto apprezzare al grande pubblico e ai suoi colleghi, come dimostrano i rilanci immediati sul web, alla notizia della sua morte, di Johnny Depp, Ellen Degeneres e Steve Martin tra gli altri. 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password