USA: nascosto nel carrello, 16enne sopravvive a volo di 5 ore

Il giovane è rimasto privo di sensi per gran parte del viaggio

pubblicato il 21/04/2014 in Dal Mondo da Angela Menna
Condividi su:
Angela Menna
Il 16enne soccorso all’aeroporto di Maui

E' vivo per miracolo il 16enne che dopo una lite con i genitori, ha attraversato il Pacifico nascosto nel vano carrello di un aereo. Il giovane ha volato per cinque ore e mezzo dalla California alle Hawaii, sopravvivendo al freddo rigido e alla mancanza di ossigeno ad un’altitudine di quasi 12 mila metri. La sua avventura è venuta alla luce dopo che è stato notato dal personale sulla pista dell’aeroporto di Maui, una delle isole dell’arcipelago delle Hawaii. Interrogato dall’Fbi, il ragazzo ha detto di non ricordarsi di essere stato in volo, perché ha perso conoscenza. Secondo un portavoce dell’Fbi, un filmato registrato delle telecamere di sicurezza dell’aeroporto di San Jose in California, mostra che il giovane ha scavalcato una recinzione e si è nascosto su un aereo in partenza per l’isola hawaiiana. Una volta atterrato, è saltato giù e ha cominciato a vagare sulla pista. Per i medici che lo hanno visitato, il ragazzo è vivo per miracolo. Contro di lui non è stata mossa alcuna accusa.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password