Malata Sla non soccorsa dalla Asl: "E' Pasqua"

L'episodio nel Barese

pubblicato il 21/04/2014 in Attualità da Angela Menna
Condividi su:
Angela Menna

"Aiuto, mia madre sta morendo". Dalla Asl, il medico deputato alle urgenze risponde: "Mi spiace, è Pasqua, richiami martedì". E' accaduto lo scorso sabato a Locorotondo (Bari), quando il figlio di una donna affetta da Sla, si rende conto che la cannula tracheostomica era danneggiata e da sostituire. "Un'operazione semplice, ma che deve fare un medico", riporta Repubblica.it nell'edizione barese. Come da prassi, viene chiamato il numero verde istituito dalla Asl. Purtroppo, a rispondere alla chiamata non è il solito medico, ma un collega: "Il dottore è in ferie, può richiamare martedì". Di conseguenza, i famigliari della malata sono stati costretti a chiamare un medico amico, che è andato a casa della donna a cambiare la cannula.

 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password