Lo chiama con un altro nome a letto: massacrata a coltellate

Succede in Egitto, coniuge condannato a 10 anni

pubblicato il 24/03/2014 in Dal Mondo da a cura della redazione
Condividi su:
a cura della redazione

Una terribile notizia arriva direttamente dall'Egitto. A riportarla è il quotidiano panarabo al Quds al Arabi: un uomo ha ucciso la propria moglie durante un rapporto sessuale perché questa lo ha chiamato con un altro nome. La reazione del coniuge è stata fatale: ha massacrato la donna con decine di colpi di coltello, lasciandola morire in un bagno di sangue sul letto. 

L'uomo è stato condannato a 10 anni di carcere; la sentenza è stata emessa ieri dal tribunale penale del Cairo. L'uomo, che è proprietario di una caffetteria, ha ammesso il gesto cercando di giustificarsi perché pensava di essere stato tradito.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password