Francia: tutte in piedi per combattere la differenza salariale tra uomini e donne

In Francia ieri flash mob in piazza e online contro la disparità di trattamento tra uomini e donne

pubblicato il 08/11/2016 in Dal Mondo
Condividi su:

L’azione è iniziata ieri pomeriggio, alle 16 e 34 e 7,5 secondi  Sarebbe stato più opportuno uno sciopero ma le animatrici del flash mob non hanno voluto chiedere tanto. In Francia si stima che la differenza media di stipendio fra i due generi sia più del 15%, e che le donne francesi lavorano 38,2 giorni in più dei maschi per arrivare allo stesso salario.

Una flash mob sui posti di lavoro, tutte in piedi e immobili negli uffici, nelle scuole, negli ospedali per denunciare le differenze. Nel pomeriggio riunioni e dibatttiti nella piazza della République, simbolo della Francia repubblicana.

Pare invece le donne italiane se la passino meglio secondo i dati  Eurostat avremmo solo il 7,4% di divario ma lo scorso  maggio un rapporto di Glassdoor Economic Research, realizzato su dati 2015 in 18 Paesi europei ha  rivelato una realtà non rosea per le donne italiane a partire tasso di occupazione con 18 punti percentuali di differenza rispettivamente il 65 e il 45%, mentre la Finlandia è il paese con minore differenza seguita da Svezia e Norvegia.

Glassdoor ha preso in esame anche la percentuale di donne sul totale dei manager. Ebbene, qui l’Italia è terzultima, davanti solo all’Olanda  e  Danimarca.
Molte donne manager invece in Svezia, Norvegia, Regno Unito e Portogallo, con quote vicino al 40%.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password