Grecia: profughi appiccano il fuoco al campo per protesta

Sull'isola di Lesbo la polizia ha accertato che il campo è stato incendiato per protesta

pubblicato il 20/09/2016 in Dal Mondo da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

Fiamme domate nella notte ma sono stati migliaia i migranti, circa 4000, fuggiti dal campo profughi di Moira sull'isola di Lesbo in Grecia. Secondo la polizia le fiamme sono state appiccate da alcuni delgi stessi profughi ospiti della struttura per protestare contro le condizioni in cui erano costretti a vivere. 

Le tv locali hanno riportato immagini di lingue di fuoco  altissime,alimentate anche dal vento , fiamme che hanno bruciato tutte le tendopoli. 

La politzia sta indagando ma le cause dell'accaduto sono già chiare. 

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password