Lavoro, l'abbigliamento formale migliora le capacità cognitive

A dimostrarlo un team di psicologi americani

pubblicato il 11/05/2015 in Curiosità da Angela Menna
Condividi su:
Angela Menna

Secondo alcuni studi condotti dai ricercatori in psicologia della Columbia University di New York e della California State University di Northridge, quando siamo impegnati professionalmente, il vestito indossato determina un miglioramento delle nostre capacità cognitive.

Per arrivare ad affermarlo, i ricercatori hanno preso in considerazione un gruppo ristretto di studenti universitari. Questi, nei primi due studi, venivano invitati a recarsi nel luogo dove i test avevano sede, indossando quel che preferivano.

All'inizio, dovevano dare un giudizio al tipo di vestito portato da loro e dai compagni e successivamente venivano sottoposti ad una serie di test psicologici e attitudinali.

Alla fine dell'analisi, è emersa l'esistenza di un legame tra abito elegante e capacità cognitive. A mostrare maggior capacità di pensiero astratto era chi si definiva o veniva definito da altri più formale.

Proseguendo con l'esperimento, alcuni giovani sono stati invitati a presentarsi ai nuovi test vestiti come se stessero andando a un colloquio di lavoro.

Un secondo gruppo è stato, invece, invitato a vestirsi in modo sportivo. Il primo gruppo nei test ha ancora una volta mostrato maggiori capacità di pensiero critico rispetto al secondo.

Inoltre, chi era vestito in modo più elegante tendeva a un certo distacco (intellettuale e fisico) rispetto a chi era più sportivo.

I ricercatori hanno anche analizzato la frequenza con cui l'abito formale viene indossato. A prescindere dalle occasioni, per gli studiosi, c'è sempre un'influenza del tipo di abito sul pensiero.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password