Stati Uniti: una studentessa vende falsi test di gravidanza per pagarsi gli studi

La giovane, al sesto mese di gestazione, vendeva test di gravidanza positivi guadagnando fino a 200$

pubblicato il 10/01/2017 in Curiosità da Danilo Di Laudo
Condividi su:
Danilo Di Laudo

CURIOSITA’ – In Florida una studentessa ha deciso di guadagnarsi da vivere in modo curioso: vendendo test di gravidanza positivi per arrotondare le proprie rendite e pagarsi una parte degli studi.

La giovane, al sesto mese di gestazione, è arrivata addirittura a pubblicare un annuncio nel quale precisa: “Che lo usiate per divertimento, per fare uno scherzo, o per ricattare l’amministratore delegato di Apple con cui avete una relazione, non mi interessa.”

Per capire se la cosa fosse reale e fattibile alcuni giornalisti hanno deciso di spacciarsi per possibili acquirenti riuscendo ad incontrare la ragazza che, in loro compagnia, ha acquistato un test di gravidanza per farlo poi risultare positivo.

Se alle nostre orecchie può sembrare strana questa pratica, oltreoceano risulta invece essere molto utilizzata soprattutto per giustificare e ‘incastrare’ in alcuni casi l’uomo dei sogni. Craiglist sembra essere il sito sul quale il numero di annunci per test di gravidanza falsificati siano presenti in maggior numero con prezzi variabili anche se si attestano sulla media di 200$ l’uno.

La stessa studentessa ha affermato ai giornalisti americani di riuscire a guadagnare, nel periodo della propria gravidanza, appunto 200 dollari al giorno.
Secondo gli esperti legali americani il business che la giovane, al pari di molte altre, ha messo su non sembrerebbe essere illegale, tuttavia potrebbe non esserlo l’utilizzo che gli acquirenti ne facciano in seguito, magari commettendo una truffa.

Nel caso della ragazza della Florida tuttavia la studentessa sembra aver rimosso il proprio annuncio forse a causa delle continue richieste o della visibilità che gli è stata riservata.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password