42mila dollari per l’orologio di Steve Jobs

Gli oggetti personali del fondatore della Apple sono andati a ruba solo cinque anni dopo la sua morte

pubblicato il 02/10/2016 in Curiosità da Valentina Roselli
Condividi su:
Valentina Roselli

Se durante la sua vita, Steve Jobs è stato una leggenda, dopo la sua morte lo è diventato ancora di più , come accade a tutti i miti.
Dopo la sua dipartita  in un mondo migliore (o peggiore)  Hollywood ha già prodotto due film su di lui, raccontando la sua vita e   il suo genio miscelati e i suoi  lati più oscuri , perché alla fine Steve Jobs è stato solo un uomo, oltre che  il guru  della tecnologia e un visionario esperto di marketing e designer  che ha rivoluzionato il mondo.  

Come  sempre per ogni mito che si rispetti appare il suo Fan Club che coltiva il culto del ricordo con una passione che sfiora il senso del ridicolo , come quella dei fondatori della Apple Fan club  che hanno messo in vendita online alcuni oggetti personali del loro idolo. 

Tra gli articoli in vendita oltre al suo accappatoio e il suo rasoio elettrico, alcuni suoi orologi, il più famoso  un Seiko apparso in una foto scattata da  Norman Seeff  sul Time Magazine venduto all'asta a 38.000 euro (42.500 dollari), accompagnato da un certificato di autenticità.

Ma gli effetti personali dell’uomo della mela non sono stati ancora  venduti tutti, tra i pochi lotti ancora disponibili  sull'asta online  ancora due orologi : un Seiko nero,  a 12 800 dollari, e un orologio svizzero, Baume & Mercier oro  per 18 750.

La sua giacca di pelle invece  è stata assegnata per  22 400 dollari, mentre i suoi jeans  sono stati acquistati a  3125 dollari da Levi Strauss & Co.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password