Morto operaio in cantiere metro a Milano, 3 persone rischiano il processo

pubblicato il 09/09/2021 in Cronaca da Emanuele Gulino
Condividi su:
Emanuele Gulino

La Procura di Milano ha chiuso le indagini per 3 persone, cioè il datore di lavoro della Metro Blu scarl, il direttore e il coordinatore della sicurezza del cantiere, l'accusa è di omicidio colposo dopo la morte di Raffaele Ielpo, operaio di 42 anni che è rimasto sepolto da detriti il 13 gennaio 2020 mentre lavorava a 18 metri di profondità nel cantiere della nuova linea 4 della metro a Milano, in piazza Tirana.

I capi d'accusa sono: la "negligenza, imprudenza, imperizia ed inosservanza di norme sulla prevenzione degli infortuni sul lavoro".

Mentre Per altre 5 persone è stata chiesta l'archiviazione.

(Foto e fonte Ansa.it)

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password