Grande successo per la terza edizione Women in Cinema Award alla Mostra del Cinema di Venezia.

La manifestazione condotta da Claudica Conte

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 09/09/2021 in Costume e società da Sante Cossentino
Condividi su:
Sante Cossentino

Grande successo per la terza edizione Women in Cinema Award alla Mostra del Cinema di Venezia.

La voce di questa edizione la cui cerimonia, condotta da Claudia Conte, si è svolta il 7 settembre presso l’Hotel Excelsior di Venezia Lido è stata quella delle donne afghane, di quelle che sono riuscite ad andar via e che lottano per le loro sorelle rimaste intrappolate dai terribili eventi di questi giorni.

“Nel mio piccolo voglio personalmente esprimere la mia vicinanza alle nostre sorelle afghane in questo momento così drammatico. Se soffrono loro soffriamo noi”. Queste le parole di Claudia Conte, ideatrice (con Angela Prudenzi e Cristina Scognamillo) e volto di WiCa, giovane attrice e presentatrice sempre impegnata nel sociale.

“È importante che tutti i paesi capiscano qual è la situazione reale in Afghanistan. I talebani sono assassini della nostra speranza, assassini della nostra anima, non c'è nessuno spazio per legittimarli”. Ha detto Zahra Ahmadi, imprenditrice e attivista afghana per i diritti delle donne arrivata da Kabul, grazie alla mobilitazione voluta dal fratello Hamed -.
Le fa eco anche Shahrbanoo Sadat, giovane scrittrice e regista.
Accanto alle donne afghane si sono uniti nell’accorato appello le altre protagoniste di questa edizione di Women in Cinema Award, Alberta Ferretti, prima stilista a ricevere il WiCA, Jasmila Zbanic, autrice sempre in prima linea nel raccontare storie forti ed accendere, Marta Donzelli, produttrice e presidente del Centro Sperimentale di Cinematografia, l’attrice Virginie Efira, la scrittrice, Nadia Terranova, i cui libri sono tradotti in tutto il mondo e Silvio Danese, giornalista da sempre attento al cinema realizzato da registe. Mentre la giovane e talentuosa regista Alice Filippi ha ricevuto il premio per la miglior regia per “Sul più bello” dall’Italian Contemporary Film Festival di Toronto, partner culturale di WiCA.

I premi sono conferiti da un’Academy tutta al femminile composta da affermate  giornaliste.

I premi di Woman in Cinema Award sono rappresentati da un’opera realizzata dal maestro orafo Michele Affidato. I partner intervenuti:
KPMG,  Accurate-Health and Learning; Istituto per il Credito Sportivo;  GEKO Energia&Ambiente; Vincenzo Del Gaudio; Davide Maule; Marianna Merafina Designer; YUZEN; Antonino Cedro Couture; Giorgia Cicatello Couture, Maria Laurenza, Claudio De Martino.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password