Dopo un commento sulla serie: "Svegliati amore mio" viene licenziato

pubblicato il 14/04/2021 in Cronaca da Emanuele Gulino
Condividi su:
Emanuele Gulino
ArcelorMittal, l’ex Ilva di Taranto, ha deciso di licenziare un dipendente dopo la lettura di un post ritenuto "gravemente lesivo dell'immagine e della reputazione aziendale", il commento riguardava la serie tv con Sabrina Ferilli "Svegliati amore mio". Il licenziamento di Riccardo Cristelli, tecnico di controllo dell'azienda, che si è rivolto alla trasmissione "Le Iene": "Non ho mai detto "no" all'azienda, tutto quello che mi hanno richiesto l'ho sempre fatto e ci ho sempre messo l'anima - dice Cristelli sentitamente provato durante l'intervista - Io sono un padre di famiglia, ho due figlie, di 11 e 7 anni, non ho ancora detto nulla a loro". Il pericolo si era presentato anche per Roberto Zito, un altro operaio che postato su Facebook un commento sulla serie tv che racconta il rapporto tra un'acciaieria e l'alto tasso di malati di tumore in una città immaginaria. Infatti Zito ha successivamento chiesto di interloquire con l'azienda tramite il suo avvocato, facendo un passo indietro e scusandosi per la sua affermazione, tornando il giorno dopo a lavorare. Il licenziamento ha messo in subbuglio il mondo dello spettacolo e della politica con pronti interventi, tra cui quello della stessa Sabrina Ferilli che ha offerto al tecnico stipendio e assistenza legale, la produttrice Simona Izzo commenta: "È molto doloroso che tutto questo sia diventato purtroppo il pretesto per togliere il lavoro a un ragazzo". Parole anche da parte di Ricky Tognazzi: "Meglio mettere al rogo il film che mandare per stracci due persone, due uomini di famiglia e con figli". (Foto Tpi.it)

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password