International Fashion Expo: buon risultato per la seconda edizione

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 02/03/2020 in Costume e società da Gian Giacomo William Faillace
Condividi su:
Gian Giacomo William Faillace

Nonostante la mancanza di alcuni designer e di pubblico a causa dell’allarme per il Covid-19, la seconda edizione dell’International Fashion Expo ha riscosso successo tra gli operatori del settore.

Tenutosi presso lo showroom Shopping Diva’s al 21 di via Monte Napoleone, l’International Fashion Expo ha annoverato la partecipazione di vari brand italiani: la designer romana Giordana Varon, la pugliese Emilia Lepore col suo brand 8 LE, le siciliane Maria Giovanna Costa e Marina D’Antone e il brand toscano Sin Envidia con capi streetwear.

Ampio spazio è stato dato anche a due brand presenti in maniera permanente all’interno di Shopping Diva’s: Grazia Di Miceli titolare del brand Grace e Teorema Fine Jewellery di Gianluigi Giannini.

Questa seconda edizione ha visto anche nuove partnership: oltre alle storiche collaborazioni con WiCom – azienda che organizza e gestisce l’International Fashion Expo – come l’ABCDesign 99 e l’ agenzia Francois eventi, è stata annoverata la partecipazione di Italian Concept che ha curato con la massima professionalità il comparto hair styling e make up, la cantina vinicola Montobbio e l’agenzia DSML di Daniele Salvadore e Marta Losapio, referenti della Major Model Management, grazie ai quali è stata garantita la partecipazione della modella internazionale Valentina Corvino, già testimonial di Roberto Cavalli nonché considerata la modella più giovane del mondo e di Martina Ascione che vanta una fascia ottenuta durante il concorso di Miss Mondo.

Non è mancato, ovviamente, l’insostituibile staff delle modelle di cui WiCom si è sempre avvalso: Alexia Brancato, Maddalena Meda, Dafne Apollonio e Sara Kaur a cui si sono aggiunti Mirko Geko Geko (nome d’arte) personaggio noto per la sua presenza al programma “La Repubblica delle Donne” condotto Chiambretti e in onda su Rete4 ed il modello internazionale Mantas Fazzolari.

Ottimo il parterre dei media partner che hanno dato lustro all’evento ed ai designers presenti, tra questi il network internazionale Metro TV che trasmette in tutto il continente asiatico in lingua inglese e cinese, Lombardia TV, Daily Mail, Red Silk Carpet, coadiuvati dal fashion journalist Saif Rahman Sozib, il Daily Worker, Miraflores press nonchè l'immancabile OzeroKomo e molti altri, oltre alla numerosa presenza di fotografi: dall’ormai consueta presenza di Marco De Nigris, Vittorio Maggiorotto (Viktor Foto Clik), Ettore Tagliabue, Roberto Meneghin, Massimo Vertua, Maurizio Galbiati, Quin Sis, al famosissimo fotografo Enzo Angelini a cui si sono aggiunti altri fotografi durante la giornata, tra cui il freelance Iglis Vella.

Nei prossimi, su Lombardia TV andrà in onda la puntata dedicata all’International Fashion Expo, condotta con brio e professionalità da Ester Uggi e con la regia di Paolo Rebizzani.

Come sempre, l’International Fashion Expo, si pone l’obbiettivo di realizzare un piano di comunicazione efficace che permetta ad un limitato e selezionato numero di fashion designers di farsi strada e catturare l’attenzione dei più importanti buyer e showroom italiani e internazionali oltre ad accompagnare i nuovi talenti verso il mercato con una vera e propria esposizione delle loro collezioni durante la Milano Fashion Week e che li possa presentare a tutti gli stakeholders: buyer, fashion blogger, giornalisti, sostenendo e guidando i fashion designer nella scelta dei mezzi di comunicazione più idonei ed efficaci per il raggiungimento dei traguardi prefissati.

Finita questa settimana della moda all’insegna del panico da Coronavirus, è iniziata l’organizzazione della terza edizione che conterrà novità di sicuro interesse sia per il pubblico professionale che per quello “profano”: appuntamento, quindi, a Milano il 26 settembre 2020.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password