Marina D'Antone: moda e arte circolare

La designer catanese si è presentata all'ultima Milano Fashion Week con capi eleganti ed ecologici

Articolo di giornalismo partecipativo pubblicato il 18/11/2019 in Costume e società da Gian Giacomo William Faillace
Condividi su:
Gian Giacomo William Faillace

Una fashion designer che ha colpito l’attenzione del pubblico durante l’International Fashion Expo, è stata la catanese Marina D’Antone che ha presentato una capsule creata con tessuti unici, antichi, che rappresentano quella Sicilia artigiana, degli anni ’50 del secolo scorso.

Artista eclettica, Marina D’Antone, presso lo showroom Shopping Diva’s di via Monte Napoleone, ha presentato alla sua clientela abiti unici che racchiudono tradizione, storia ed alta artigianalità; eleganza senza tempo per donne di tutte le età che amano essere originali.

Non collezioni comuni, quindi, bensì capi unici che racchiudono l’arte e la storia della Sicilia, le sue bellezze e la sua innata raffinata eleganza. Ma non solo: Marina D’Antone, attraverso la sua arte ed amore per la moda, dona nuova vita a capi e stoffe antiche, modernizzandole con nuovi tagli e disegni.

In una società dedita al consumismo, dove tutto ciò che è vetusto viene visto come un rifiuto,  la politica seguita dalla designer, dà un impulso alla circolarità delle materie prime, riciclandole, e palesando il suo amore per l’ambiente.

 

Gian Giacomo William Faillace

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password