Difesa, Paglia: nella lotta al terrorismo il soldato italiano è un esempio

Il militare ospite oggi della trasmissione tv Uno Mattina

pubblicato il 17/12/2015 in Attualità da Daniele Del Casino
Condividi su:
Daniele Del Casino

Nuove sfide per l'Esercito Italiano, alla luce del nuovo impegno annunciato da Renzi sulla diga di Mosul, in Iraq, che vedrà schierati circa 450 soldati a difesa dei lavori alla struttura:una presenza, quella dei militari italiani all'estero che si concentra maggiormente in Libano, Afganistan e Iraq, ma che con la guerra al terrorismo vede intensificarsi anche il lavoro e l'impegno sul territorio nazionale.

I militari italiani sono pronti per affrontare ogni tipo di emergenza cercando di dare sicurezza al nostro Paese. Venti anni fa si combatteva contro i cosiddetti Signori della guerra, oggi si combatte un terrorismo organizzato.

Non ci troviamo di fronte ad un esercito regolare ma persone che non sempre sono identificabili. Nonostante ciò la professionalità dei soldati italiani è tale da poter affrontare questo nuovo corso della storia.

Così si è espresso il Ten. Col. Gianfranco Paglia, consigliere del ministro della difesa Roberta Pinotti, in tv durante la trasmissione Uno Mattina di oggi.

PARTECIPA AL GIORNALE

Sei già registrato?

Accedi con login e password